Rissa con sparatoria in centro, la reazione di Perugia e del sindaco. Processati per direttissima due stranieri - VIDEO: GLI SPARI - Tuttoggi

Rissa con sparatoria in centro, la reazione di Perugia e del sindaco. Processati per direttissima due stranieri – VIDEO: GLI SPARI

Redazione

Rissa con sparatoria in centro, la reazione di Perugia e del sindaco. Processati per direttissima due stranieri – VIDEO: GLI SPARI

Mer, 09/05/2012 - 14:35

Condividi su:


Perugia si ritrova sotto choc dopo la rissa con sparatoria che ha sconvolto le vie del centro storico stanotte, con una persona rimasta gravemente ferita, le principali vie del capoluogo fatte oggetto di atti vandalici e i passanti costretti a cercare rifugio terrorizzati per non essere travolti.

La reazione di Boccali – “Il fatto di questa notte è di una gravità assoluta”. Così si è pronunciato questa mattina il Sindaco di Perugia Wladimiro Boccali nel corso della conferenza stampa convocata d'urgenza (Guarda il video integrale).

“Il fatto che per svariate decine di minuti non ci sia stato il controllo da parte delle istituzioni di un pezzo di città è un fatto gravissimo, mai successo, che non si deve ripetere”, ha detto il primo cittadino, che ha ribadito la richiesta di un incontro con il ministro degli Interni Anna Maria Cancellieri, per risolvere con rapidità una situazione che sembra aggravarsi di giorno in giorno.

Non ci saranno comunque ordinanze straordinarie, ritenute troppo generalizzate, ma interventi mirati soprattutto contro alcuni locali sospettati di non rispettare le regole e di arricchirsi grazie allo spaccio della droga. Boccali nella breve conferenza ha annunciato controlli diffusi e la possibilità del ritiro di licenze per la somministrazione di alcolici.

“Proprio ieri sera , poco prima degli scontri, avveniva il sequestro di un noto esercizio commerciale del centro storico che vendeva alcolici nonostante gli fosse stata sospesa la licenza”, ha ricordato il sindaco, che ha poi voluto sottolineare l'impegno continuo delle istituzioni comunali assieme all'associazione dei commercianti e ai comitati dei residenti per “migliorare la difficile situazione del centro storico, impegno che sta portando alla riorganizzazione della mobilità nel centro storico, nonché ad interventi per migliorare la condizione di alcune zone sensibili come Via Bonazzi e Via Dei Priori”.

“Il fatto straordinario di questa notte cambierà l'atteggiamento delle forze dell'ordine nei confronti della criminalità” ha affermato il Sindaco.

Nel pomeriggio è stato convocato il comitato per l'ordine e la sicurezza nel quale verranno decise le azioni concrete di presidio del territorio da parte delle forze dell'ordine per contrastare le attività illecite.

Processati per direttissima – Due degli uomini coinvolti nella sparatoria di ieri sera in centro sono arrivati presso il Tribunale Penale di Perugia intorno alle 13.45, accompagnati da due macchine della polizia. A sirene spiegate, e provenienti da Galleria Kennedy, si sono introdotte nel garage del Tribunale, per poi condurre i due arrestati in aula C per il processo per direttissima. Si tratta di due ragazzi nordafricani. Le nostre telecamere sono riuscite ad entrare fin dentro l'aula e a riprendere il volto dei due fermati. (guarda il video).

Indignazione sul web – Sono centinaia intanto i messaggi dei perugini che stanno affollando da stanotte le pagine di Facebook e Twitter, con espressioni ricorrenti di indignazione ed esasperazione.

In alcuni casi i messaggi su Twitter hanno parlato della necessità di una “riflessione seria sul mercato degli stupefacenti” a Perugia e sullo svuotamento del centro, come Massimo che scrive “A Perugia non serve più polizia ma più cittadini che vivano il centro e una comunità che non pensi solo a far soldi. Se non è troppo tardi!”.

In altri casi l'indignazione ha fatto il passo -breve- per sfociare in xenofobia. Come Francesco, che chiede su Facebook “meno marocchini” a Perugia, sollecitando l'approvazione di decine di amici, tra cui uno che invita a ricorrere alle mazze da Baseball.

Sabato manifestazione antirazzista a Perugia – Sempre su Facebook è partito il tam tam per l'organizzazione di una manifestazione prevista per sabato prossimo alle 16, con un primo concentramento in Piazza IV Novembre. “Tutti i perugini, (anche studenti e lavoratori non di Perugia), per riprenderci la nostra Perugia! Niente bandiere politiche, nè destra, nè sinistra”: questo il titolo della manifestazione, che ha già ricevuto più di 1200 adesioni. Solo un grifo in piazza, dunque, per protestare contro una situazione da molti ritenuta “insostenibile”. Dopo la paura di ieri sera, il gruppo che aderisce all'evento si facebook sottolinea di non volere “nessuna tipo di violenza”, ma solo “una marea umana e tanta voce”. Non mancano tuttavia i commenti contro le forze dell'ordine ed il sindaco Boccali.

Il VIDEO della conferenza stampa di stamattina del sindaco Wladimiro Boccali

Articolo correlato:

09/05/2012 • Sparatoria in pieno centro a Perugia. Un uomo a terra // I commenti dei cittadini

(Alessia Chiriatti, Francesco de Augustinis, Francesco Maragoni)

Video di Nicola Palumbo

Si ringrazia Linda Carbonari per il contributo video

© Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!