Pistrino, colonia di piccioni al cantiere di via Roma | Comune interviene e risolve problema

Pistrino, colonia di piccioni al cantiere di via Roma | Comune interviene e risolve problema

L’amministrazione di Citerna provvederà alla raccolta e smaltimento del guano, alla sanificazione e disinfestazione dell’edificio e all’installazione di sistemi deterrenti per impedire accesso e insediamento volatili

share

Sono da poco iniziati i lavori sul cantiere in stato di abbandono in Via Roma a Pistrino. A renderlo noto sono il sindaco di Citerna Giuliana Falaschi e l’assessore all’Ambiente Benedetta Barberi Nucci.

L’intervento del Comune rappresenta la conclusione di un lungo iter scaturito a seguito di segnalazioni di alcuni residenti nella zona limitrofa, per l’insediamento nello stabile di una vera e propria colonia di piccioni che hanno causato non pochi disagi.

A seguito dei necessari confronti fra uffici tecnici competenti, Asl ed enti interessati, si è arrivati alla definizione di un complesso intervento che prevede la raccolta e smaltimento del guano, accumulatosi in quantità, la successiva sanificazione e disinfestazione di tutto l’edificio e l’installazione di appositi sistemi deterrenti per impedire l’accesso e il successivo insediamento e proliferazione dei volatili. Inoltre si è provveduto al taglio dell’erba su tutta l’area, che aveva con il tempo invaso le proprietà confinanti, migliorando sia l’aspetto sanitario che il decoro urbano.

Ad eseguire i lavori avrebbe dovuto essere la proprietà dello stabile, ma nonostante le numerose sollecitazioni, sanzioni, e comunicazioni fatte dall’Ufficio Tecnico e dalla Polizia Municipale, nulla è mai stato fatto e, nel frattempo, si è verificato il fallimento della stessa società. L’Amministrazione, a questo punto, si è sostituita alla proprietà inadempiente, facendosi carico dell’onere di tutti i lavori previsti per un importo complessivo di 18.000 euro, al fine di salvaguardare la salute pubblica (costituendo i volatili un rischio per la trasmissione di malattie).

share

Commenti

Stampa