Più di cinquemila persone provenienti da Italia alla Polvese per il laboratorio delle Scienze - Tuttoggi

Più di cinquemila persone provenienti da Italia alla Polvese per il laboratorio delle Scienze

Redazione

Più di cinquemila persone provenienti da Italia alla Polvese per il laboratorio delle Scienze

Lun, 09/09/2013 - 14:56

Condividi su:


Successo oltre le previsioni per l’edizione 2013 dell’Isola di Einstein. Fra sabato pomeriggio e l’intera giornata di domenica, Più di cinquemila persone, provenienti dall’Umbria e da altre Regioni italiane, hanno raggiunto la Polvese per assistere alle performance di scienziati, artisti e comunicatori scientifici giunti al Trasimeno da tutta Europa. Ma la stima potrebbe essere a ribasso. Ai 3500 biglietti venduti, bisogna infatti aggiungere i bambini di età inferiore ai 6 anni, trasportati gratuitamente dai battelli di Umbria Mobilità, e le numerose famiglie che hanno raggiunto l’isola con barche private.

“La massiccia affluenza di visitatori – ha commentato il Presidente della Provincia di Perugia Marco Vinicio Guasticchi -, conferma lo spessore culturale e il forte impatto comunicativo di una manifestazione che valorizza l’Isola Polvese come meta ideale delle famiglie e location privilegiata per eventi che travalicano gli ambiti della banalità”. “I nostri sforzi organizzativi – ha affermato Irene Biagini, Presidente di Psiquadro che ha organizzato l’evento in collaborazione con la Provincia di Perugia – sono stati ampiamente ripagati da un pubblico giovane, curioso e rispettoso dell’ambiente. Ringraziamo tutti coloro che hanno scelto di trascorre il fine settimana con noi”. Un ringraziamento speciale ai visitatori è venuto anche da Leonardo Alfonsi, Direttore del Perugia Science Fest e Presidente di Eusea (European Science Events Association). “Capita raramente – ha commentato – di avere un pubblico così attento e mai stanco di conoscere nuovi aspetti delle Scienze”. E proprio per l’alto valore culturale, l’evento è stato patrocinato dalla Provincia di Perugia. Senza contare, l’attenzione per la natura da parte dei visitatori che hanno fatto correttamente la raccolta differenziata, lasciando l’isola pulita e senza rifiuti in giro.

Le premesse ci sono tutte, insomma, perché il successo si ripeta anche nel 2014, confermando l’Isola di Einstein irrinunciabile appuntamento di fine estate per chi è alla ricerca di un divertimento intelligente.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!