Perugia1416 ‘imbarca’ altri pezzi di città

Perugia1416 ‘imbarca’ altri pezzi di città

Confcommercio ci crede ed entra nel Direttivo con i Rioni | Date e bilancio dell’edizione 2019


share

Nonostante il mancato ‘aiutino’ dal Consiglio regionale, che ha bocciato la via breve cercata per essere inseriti tra le manifestazioni storiche umbre, Perugia1416 si struttura sempre di più, mettendo le radici in vari ambienti cittadini e coinvolgendo anche formalmente pezzi della società. Come la Confcommercio, che evidentemente crede nella manifestazione come veicolo di promozione della città, ed entra nel Direttivo con Sergio Mercuri.

Un Consiglio direttivo di cui fanno ora parte i rappresentanti dei cinque Rioni: Michele Bellaveglia di Porta Santa Susanna, Priscilla Zucchini di Porta San Pietro, Stefano Cascianelli di Porta eburnea, Fabrizio Baldoni di Porta Sant’Angelo, Cosimo Gabriele Caforio di Porta Sole. Entra anche Riccardo ‘Braccio’ Bachiorri. Una proposta dell’attuale Consiglio accolta con entusiasmo dai rionali, per la dedizione con cui tiene i rapporti con altre rievocazioni concretizzando le relazioni della ‘rete’ delle rievocazioni storiche coeve a Perugia1416 sia con le delegazioni ospiti che tramite le partecipazioni di Perugia 1416 nei rapporti con i Rioni.

Un’assemblea storica, nel vero senso della parola – ha commentato Teresa Severini, presidente dell’associazione Perugia1416 – in cui è stato confermato l’ingresso in Consiglio direttivo di un rappresentante per ogni Rione, ma non solo: abbiamo infatti accolto e unanimemente approvato, anche l’interesse di Confcommercio, uno degli stakeholder del territorio perugino, a conferma della presa della manifestazione e dell’intero progetto. Contemporaneamente l’associazione passa da ‘non riconosciuta’ a ‘riconosciuta’, in attesa del successivo passaggio a iscrizione nell’elenco nazionale delle Associazioni di promozione sociale. Ed ovvie variazioni dello Statuto e del regolamento interno necessarie per l’iter previsto dalla Regione Umbria, così come il fondo di dotazione accantonamento di 15.000 euro e la presentazione di una relazione che dimostri le capacità finanziarie per organizzare gli eventi, a partire dall’edizione 2019”.

Presentato anche il bilancio economico di previsione per il 2019, di 170.000 euro (comprensivi del contributo del Comune di Perugia di 90.000 euro).

La prossima edizione di Perugia1416 è stata confermata per i giorni 14,15,16 giugno 2019.

share

Commenti

Stampa