Perugia: Boccali minaccia querele al giornalista Carmelo Abbate ospite de "La vita in diretta" - La Rai si dissocia - Sfide al confronto - Tuttoggi

Perugia: Boccali minaccia querele al giornalista Carmelo Abbate ospite de “La vita in diretta” – La Rai si dissocia – Sfide al confronto

Redazione

Perugia: Boccali minaccia querele al giornalista Carmelo Abbate ospite de “La vita in diretta” – La Rai si dissocia – Sfide al confronto

Gio, 11/04/2013 - 11:15

Condividi su:


Lavorare. Tutti insieme. Per restituire a Perugia l’immagine che merita. E’ questo l’appello del sindaco di Wladimiro Boccali. “Per quanto tempo dovremo ancora pagare il prezzo dell’effetto Meredith che fa descrivere la nostra città come una Sodoma e Gomorra?”, ha spiegato il primo cittadino in una accesa conferenza stampa. Ma a farlo andare su tutte le furie è stato l’intervento di un ospite durante la trasmissione Rai “La vita in diretta”. Nel salotto televisivo di Mara Venier, dove per giorni è stato trattato il caso dell’omicidio del giovane Alessandro Polizzi, il giornalista di Panorama Carmelo Abbate, mercoledì scorso, ha tracciato una descrizione del capoluogo umbro che ha spinto Boccali a cercare gli estremi per una querela, sia alla trasmissione che al giornalista stesso.

Un mercato della droga fuori controllo. “C’è una cittadinanza che è fuggita dal centro storico, c’è un mercato della droga fuori controllo con i pendolari della droga che vengono a comprarla da queste bande di microcriminali che affollano le notti tra risse e accoltellamenti. Questa è a realtà ed è qui che matura questa storia”, è questo il passaggio dell’intervento di Abbate che ha scatenato la bagarre. E ancora nel medesimo intervento “Perugia non è più la città del buon vivere, forse lo era”.

La Rai si è dissociata. Prima con una telefonata, la trasmissione ha fatto le sue scuse a Boccali. Poi è arrivata la nota ufficiale nel pomeriggio di ieri: “La direzione della prima rete Rai, nel condividere le preoccupazioni del sindaco di Perugia su improprie strumentalizzazioni o etichettature di una realtà civile e sociale così significativa come è quella della città di Perugia alla quale va ovviamente tutto il rammarico per l'accaduto, precisa che le dichiarazioni non sono state rese da un giornalista della Rai, ma da un ospite dalle cui affermazioni la rete prende tutte le distanze”.

Il guanto di sfida. Carmelo Abbate in merito alle polemiche sollevate dalle opinioni espresse nel corso della trasmissione 'La vita in diretta' di RaiUno dove era ospite ha spiegato: ''Invito il sindaco a un confronto del merito delle opinioni che ho espresso. Da tenersi dove e quando vuole lui''.

Boccali raccoglie la sfida e rilancia. In una nota di questa mattina Boccali rilancia: “Ho apprezzato la nota della Rai con la quale l’azienda prende le distanze dalle frasi ingiuriose su Perugia, ed a Carmelo Abbate, il giornalista che le ha pronunciate, dico che il mio obiettivo, anzi l'obiettivo dei perugini, non è un duello televisivo con lui. Il punto vero pero è che si finisca di alimentare una visione di Perugia costruita su frasi fatte e luoghi comuni che distrugge la nostra l'immagine e la nostra l'economia, e si ristabilisca la verità su una città che ha i suoi problemi ma che ha grandi ricchezza da mettere a sistema per superare le difficoltà. Perciò sono io ad invitare Abbate. Venga a Perugia, magari con l’opportunità del Festival internazionale del giornalismo ormai imminente. Venga a conoscere i servizi erogati ai cittadini, i nostri asili, la vita culturale, i nostri piani sulla mobilità sostenibile, il progetto di candidatura a capitale europea della cultura. Parli con le associazioni dei cittadini, con le comunità straniere, vada a visitare le Università e le altre istituzioni di alta cultura. Vedrà una città che a fianco dei problemi – che io non ho mai nascosto, se è vero che ho invitato il Ministro degli Interni a Perugia – mette in circolo grandi risorse e con determinazione lavora per risolverli, nonostante le difficoltà economica delle città italiane. E’ questa la realtà di Perugia che vorremmo, tutti, emerga con equilibrio e obiettività”.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!