Pasta, parmigiano e zafferano: sfida di ricette tra chef GALLERY e VIDEO

Pasta, parmigiano e zafferano: sfida di ricette tra chef GALLERY e VIDEO

Massimo Sbardella

Pasta, parmigiano e zafferano: sfida di ricette tra chef GALLERY e VIDEO

Mer, 12/10/2022 - 11:42

Condividi su:


Primi, secondi, dolci e pizza gourmet: ecco i piatti con cui i giovani chef si sono conquistati la finale nazionale del concorso Emergente

Sono Simone D’Alvisio (di Une, Capodacqua) e Riccardo Foglietti (di Acquaforte San Gemini) i due chef che rappresenteranno l’Umbria nella finale nazionale del concorso Emergente. Nella selezione per il Centro Sud del concorso, che si è svolta all’Università dei Sapori, sono risultati vincitori della terza batteria, quella che appunto vedeva in gara giovani chef di ristoranti dell’Umbria e delle aree limitrofe: Gabriele Mattiacci (Il Frantoio di Assisi); Enrico Grillo (Trippini a Civitella del Lago); Francesco Rossetti (L’Acciuga di Perugia); Alessandro Borgo (Giulia, Roma); Riccardo Lupi (L’Arcade, Porto San Giorgio). Insieme ai vincitori delle altre selezioni che si sono tenute a Perugia e di quelle per il Nord che si sono svolte nella Scuola di cucina di Carlo Gracco a Milano, si contenderanno il prestigioso titolo di Emergente Chef nella finale nazionale che si terrà ad Alma, Scuola internazionale di cucina nella Reggia di Colorno.

Due i piatti che i giovani chef erano chiamati a creare. Il primo, su una loro ricetta “Pasta Pastificio dei campi & Parmigiano Reggiano”; la seconda, utilizzando come prodotto principale lo zafferano. A selezionare i piatti, assegnando punteggi all’estetica, all’originalità della ricetta, al gusto e alla presentazione dello chef, una giuria composta da chef, titolari di noti ristoranti, sommelier, rappresentanti di scuole di cucina e giornalisti del settore.

Nell’aula magna della facoltà di Agraria sono stati premiati anche i vincitori della selezione di Emergente Pizza: Umberto Costa, Raoul Rotundo, Vincenzo La Porta e Giulio Piersanti.

Dopo la cerimonia di premiazione, sempre presieduta da Luigi Cremona (Witaly), si è tenuto un brindisi, con assaggio di prodotti tipici italiani, nel chiostro di San Pietro.


Attisano, il sommelier dei Papi:
“Ecco cosa bevono Ratzinger e Bergoglio”


"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!