Parcheggi a Castelluccio, verso il via libera per la fioritura

Parcheggi a Castelluccio, verso il via libera per la fioritura

Incontro tra Regione e Commissario degli Usi Civici, verso autorizzazione per navette e parcheggi ma chiesto l’ok della Comunanza agraria | Comune gli delega gestione del servizio

share

A breve potrebbe arrivare il via libera per il sistema di parcheggi e navette sui Piani di Castelluccio di Norcia in occasione dell’attesa fioritura, che comincia proprio in questi giorni a farsi vedere. I problemi erano nati  negli ultimi anni sui terreni utilizzati come aree di sosta nel periodo estivo: una recente sentenza del Commissario per gli usi civici (che aveva dissequestrato contestualmente i parcheggi) aveva infatti stabilito che erano illegittimi.

Un problema rilevante per la frazione nursina devastata dal terremoto del 2016. Per questo l’amministrazione comunale e la Regione Umbria hanno cercato di trovare una soluzione, chiedendo un incontro proprio al Commissario per gli Usi civici.


Castelluccio, parcheggi illegittimi | La sentenza del Commissario per gli usi civici


“Da questo incontro – fa sapere il Comune di Norcia – è emersa la disponibilità da parte del Commissario degli Usi Civici ad accettare ed autorizzare l’organizzazione dei servizi turistici e del sistema che interesserà la gestione del traffico, quali navette e parcheggi, in vista dell’imminente fioritura, a condizione che la Comunanza di Castelluccio sia d’accordo. Il Commissario infatti aveva avuto la chiara e netta sensazione che vi fosse una contrapposizione tra l’ Amministrazione comunale e la stessa Comunanza”.

E ieri sulla questione il sindaco di Norcia Nicola Alemanno ha incontrato il presidente della Comunanza agraria di Castelluccio, Roberto Pasqua, informandolo appunto riguardo l’esito dell’incontro.

“Non c’è stata mai alcuna divergenza riguardo questo tipo di servizi, organizzati per la Comunità di Castelluccio e non contro” spiega il primo cittadino. “Voglio tranquillizzare il Commissario degli Usi Civici che, insieme alla Comunanza, abbiamo infatti definito che la stessa sarà autorizzata dall’Amministrazione ad organizzare l’intero sistema dei servizi. Non vi è stata infatti mai alcuna forzatura da parte del Comune nei confronti della Comunanza Agraria di Castelluccio per l’utilizzo dei fondi soggetti ad uso civico”.

share

Commenti

Stampa