Orvieto, il Comune cerca gestori per il Palazzo del Capitano del Popolo - Tuttoggi

Orvieto, il Comune cerca gestori per il Palazzo del Capitano del Popolo

Redazione

Orvieto, il Comune cerca gestori per il Palazzo del Capitano del Popolo

La presentazione delle proposte di Project financing entro il 5 ottobre | Sindaco Germani "Esternalizzazione della struttura unica strada perseguibile per garantire un rilancio sul mercato di questa fondamentale struttura"
Mar, 07/08/2018 - 16:56

Condividi su:


Orvieto, il Comune cerca gestori per il Palazzo del Capitano del Popolo

E’ in pubblicazione da ieri sul sito del Comune di Orvieto www.comune.orvieto.tr.it nella sezione “Bandi di Gara e contratti”  e sull’Albo pretorio on line, il Bando pubblico per la concessione in gestione dell’edificio storico denominato “Palazzo del Capitano del Popolo” (clicca qui per il link diretto) di proprietà comunale, per un suo sviluppo quale sede di convegni, esposizioni ed eventi in genere.

In base al bando approvato dall’Amministrazione Comunale, i soggetti interessati a presentare proposte di Project financing per la concessione in gestione della struttura, potranno rispondere all’avviso entro le ore 12:00 del 05 ottobre 2018.

Il progetto dovrà illustrare chiaramente i seguenti punti:
– tipologia di domanda e di eventi (target);
– strumenti e canali di promozione (marketing);
– tipologia e modalità di gestione dei servizi;
– professionalità impiegate (staff);
– ipotesi di risultati attesi;
– esistenza di eventuali rapporti di partnership con operatori economici privati del settore della ricettività turistica (accordi commerciali con alberghi, ristoranti, ecc);
– piano economico-finanziario che indichi chiaramente la quota di risorse proprie che il candidato intende destinare al progetto.

“Si tratta di un nuovo bando per la manifestazione di interesse alla gestione del Centro Congressi presso il Palazzo del Popolo – afferma il Sindaco, Giuseppe Germani – perché l’Amministrazione resta convinta più che mai che la strada dell’esternalizzazione della struttura sia l’unica perseguibile per garantire un rilancio sul mercato di questa fondamentale struttura, nell’ambito di un più ampio progetto di sviluppo economico e turistico della Città. Nel lasso di tempo trascorso tra la precedente procedura ad evidenza pubblica e l’attuale, l’Amministrazione ha cercato di tener conto delle indicazioni maturate in Consiglio Comunale, sia dalla maggioranza che dall’opposizione, sia provenienti dal tessuto cittadino, in particolar modo quello imprenditoriale del settore, del quale è imprescindibile il coinvolgimento perché l’operazione abbia successo”.  


Condividi su:


Aggiungi un commento