Non solo Giro d'Italia, a Perugia arriva l'asfalto: strade e tempi

Non solo Giro d’Italia, a Perugia arriva l’asfalto: strade e tempi

Massimo Sbardella

Non solo Giro d’Italia, a Perugia arriva l’asfalto: strade e tempi

Ven, 14/05/2021 - 20:32

Condividi su:


Ecco l'elenco di vie, piazze e strade che saranno interessati dai prossimi lavori entro la fine dell'anno | Investimento da 6 milioni di euro

Non solo asfalto per il Giro d’Italia sulle strade di Perugia. L’amministrazione comunale ha presentato il piano di rifacimento e riqualificazione delle strade e marciapiedi di Perugia relativamente all’anno 2021.

Giro d’Italia: chiusi gli svincoli sul Raccordo
e alcune vie, molte scuole chiusa

A presentare il piano il sindaco Romizi e l’assessore ai Lavori Pubblici Otello Numerini, insieme ai tecnici ing. Monia Benincasa, dirigente ad interim della Mobilità e Infrastrutture ed alla P.O. mobilità ed infrastrutture ing. Antonio Tata. Presente all’incontro anche il consigliere delegato Michele Cesaro.

Gli interventi fatti

Già nel corso del 2020 – ha sottolineato l’assessore Numerini – il Comune di Perugia aveva provveduto, nonostante le difficoltà connesse all’emergenza sanitaria, alla sistemazione di alcune strade in diverse aree della città, dal centro storico (via degli Offici, via Francolina, piazza Mariotti, via e piazza San Francesco al Prato e via Ripa di Meana), a Casaglia (via dei Narcisi), da Maestrello (strada Colle Umberto – Ponte Nese), Strada San Giovanni del Pantano) a Collestrada (via Ospedalone San Francesco), da Capanne (Strada Mandoleto) a Sant’Andrea delle Fratte (via Dottori) e San Vetturino (Strada Ponte della Pietra – San Vetturino), fino alle strade urbane di via Cortonese – via del Tabacchificio (1° stralcio), via Caprera e via Ricci, nella zona di Fontivegge, strada Montevile alta, via Belli alla Pallotta nonché viale dell’ingegneria a Pian di Massiano e strada Santa Lucia.

Quelli in corso

Attualmente – ha continuato Numerini – sono in corso altri interventi di riqualificazione che interessano arterie ubicate in varie zone della città: Piaggia Colombata e piazza Puletti in centro storico, via Cortonese/via del tabacchificio, nell’area di Pian di Massiano, via Fontivegge nella zona della stazione, via Corcianese a San Sisto e via Trattati di Roma nell’area di Olmo; quindi strada della Valtiera a Collestrada, il secondo stralcio di strada Montevile a Ponte San Giovanni, via e piazza Bologna a Ponte Valleceppi e la strada Villa Pitignano- Ponte Pattoli.

I prossimi lavori

Sono prossime le progettazioni finalizzate alla manutenzione straordinaria della strada Ferro di Cavallo – Olmo – Strada Trasimeno Ovest, di via Amendola e strada Ponte Pattoli – Resina, nell’area di Ponte Pattoli, strada Eugubina a Ponte Felcino e via della Madonna Alta.

Sempre con fondi di bilancio, l’opera del cantiere comunale e con i ripristini, si prevede di intervenire poi anche su ulteriori strade, a Bagnaia (strada Bagnaia), Balanzano (strada del piano, strada Tiberina Sud( San Martino in Campo (strada delle fascine), Casaglia (strada Perugia – Ponte Valleceppi), Casenuove (rotatoria Nenni), Cenerente (strada della Forcella), Collestrada (strada Centrale Umbra), ma anche in centro storico (corso Bersaglieri, corso Cavour, via Fiorenzo di Lorenzo-via Orsini, via Fuori le mura, via Sperandio e piazza università, quindi via Bonaccia, via Bonazzi, via Brugnoli, via Imbriani); in città si interverrà su via Gallenga, via Gregorovius, via delle Olimpiadi, via Settevalli, via Martiri dei lager, via San pietrino, a Monteluce (via Cialdini, via Eugubina), strada fosso dell’infernaccio, via Machiavelli, via Assisana. Altri interventi sono poi previsti a Ponte San Giovanni (via Cestellini e strada Ornari), a Prepo (Toppo fontanelle via Fiesole e strada del Borghetto), a San Sisto (via Pievaiola – zona Perugina), a Santa Sabina (via Tecchi), a Fontivegge (via Cavallaccio e via Oddi Sforza), a Pianello (strada Monteverde) e a Ponte d’Oddi (strada Ponte d’Oddi) e Ripa (strada di Ripa) e, infine, a Montemalbe (strada Cappuccini) e San Martino in Campo (strada delle fascine), a Rancolfo (strada di Rancolfo).

I marciapiedi

A ciò si aggiungono (novità assoluta) alcuni primi interventi di riqualificazione di marciapiedi: le aree interessate sono quelle di via Fonti Coperte, via Siepi, via Martiri dei Lager, via Soriano, via Checchi, via dei Filosofi, via Torelli, via Vecchi.

Investimento da 6 milioni di euro

Complessivamente l’investimento supera i 6 milioni di euro. Dato senza precedenti, così composto: due milioni di euro stanziamento 2020, 2,6 milioni di euro stanziamento 2021, 450mila euro rotatoria e marciapiede a Lacugnano, un milione di euro per gli interventi del cantiere e per i ripristini.

Romizi: piano ambizioso dopo un anno difficile

In conclusione è poi intervenuto il sindaco Andrea Romizi il quale ha spiegato che nel 2021 l’Amministrazione ha l’ambizione forte di presentare alla città, e conseguentemente di realizzare, un piano straordinario di lavori, a seguito di un’annata (il 2020) difficile a causa dell’emergenza sanitaria e dello slittamento dell’approvazione del bilancio.

Oggi, tuttavia, la risposta che il Comune di Perugia fornisce è significativa, con risorse complessive per il piano strade/marciapiedi che superano i 6 milioni di euro, a conferma di una materia che rappresenta per l’Amministrazione un’assoluta priorità.

Nelle ultime due annualità (2020-2021) – spiega ancora il sindaco – l’impegno del Comune dal punto di vista economico è cresciuto ulteriormente, visto che si è passati dai 1,5 milioni all’anno stanziati dal 2014 in avanti fino agli oltre 6 milioni di lavori in partenza. Cifre di primo piano, addirittura dieci volte superiori alle sole centinaia di migliaia di euro che venivano riservate a questa partita ante 2014.

Questa progettualità senza precedenti – ha evidenziato Romizi – consentirà di garantire il completo rifacimento di alcune arterie centrali per la città, diffuse su tutto il territorio comunale.

La nuova finitrice

Un ruolo centrale in tutto questo avrà anche il cantiere comunale cui è stata messa a disposizione una nuova finitrice, consentendo così all’Ente di poter intervenire autonomamente in aggiunta alle opere appaltate con gara.

Soddisfazione è infine stata espressa dal sindaco per il nuovo approccio che si è inteso seguire da quest’anno sul tema della riqualificazione dei marciapiedi: ciò avverrà, in sostanza, tramite una pianificazione specifica per priorità e non più solo nei casi di urgenza e su segnalazione.

I timori per gli alberi

Ma c’è chi teme che gli interventi su asfalto e marciapiedi possano portare a nuovi tagli di pini marittimi piantati e cresciuti lungo diverse strade cittadine. Come avvenuto a Madonna Alta.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!