Nocera Umbra, materiale edile abbandonato in aree incontaminate: individuato responsabile

Materiale edile abbandonato in aree incontaminate: individuato responsabile

Alessandro Orfei

Materiale edile abbandonato in aree incontaminate: individuato responsabile

Lun, 26/02/2024 - 12:01

Condividi su:


I carabinieri forestali hanno portato avanti una lunga attività di indagine e di approfondimento per arrivare al responsabile.

Oltre duecento sacchi neri di materiale edile, cartongesso, bombolette, corrugati, fili elettrici in sette aree in parte di proprietà comunale e in parte privata. Vere e proprie discariche abusive a cielo aperto, vicino al Parco del Subasio, a Nocera Umbra.

La denuncia

Dall’estate 2023 i Forestali di Nocera Umbra sono stati impegnati in una complessa indagine sul tema, durata mesi che ha portato al deferimento all’Autorità giudiziaria del presunto responsabile di numerosi abbandoni di rifiuti nel comune di Nocera Umbra. I privati, così come anche il comune di Nocera Umbra, proprietari dei terreni oggetto di sversamenti, hanno proceduto a denunciare e costituirsi parti offese ed hanno già eseguito a loro spese tutte le operazioni di recupero e regolare smaltimento dei rifiuti per non compromettere ulteriormente l’integrità delle aree boscate ed evitare alterazioni ambientali, vista anche la presenza di rifiuti pericolosi tra quelli rinvenuti.

Il materiale edilizio

In tutti i siti i rifiuti si presentavano sempre con la stessa matrice: materiale derivante da attività edilizia. Grazie a frammenti di materiale e indizi che sono sottoposti a sequestro i militari sono riusciti a individuare il presunto responsabile e le ditte operanti proprio nel settore edilizio, nonché a risalire ai diversi cantieri di cui il responsabile si era occupato. Dai cantieri poi, i rifiuti anziché essere destinati a discariche autorizzate venivano smaltiti illecitamente in aree boscate, con conseguente risparmio dei costi di gestione per le ditte.

I rischi per il responsabile

Il presunto responsabile rischia ai sensi del Testo unico Ambientale l’arresto e un’ammenda, commisurata anche in base alla natura dei rifiuti, nonché il risarcimento dei danni ed il pagamento di tutte le spese che i proprietari hanno dovuto sostenere per smaltire i rifiuti. Il reato potrà ripercuotersi inoltre anche sull’attività futura della Ditta responsabile, specialmente per la partecipazione a gare di appalto per lavori pubblici.

ACCEDI ALLA COMMUNITY
Leggi le Notizie senza pubblicità
ABBONATI
Scopri le Opportunità riservate alla Community
necrologi_foligno

L'associazione culturale TuttOggi è stata premiata con un importo di 25.000 euro dal Fondo a Supporto del Giornalismo Europeo - COVID-19, durante la crisi pandemica, a sostegno della realizzazione del progetto TO_3COMM

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!


    trueCliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

    "Innovare
    è inventare il domani
    con quello che abbiamo oggi"

    Grazie per il tuo interesse.
    A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!