Moto storiche, il pasticcio della domanda che ha fatto saltare la rievocazione 2022

Moto storiche, il pasticcio della domanda che ha fatto saltare la rievocazione 2022

Redazione

Moto storiche, il pasticcio della domanda che ha fatto saltare la rievocazione 2022

Mar, 09/08/2022 - 16:32

Condividi su:


Il vicesindaco Lisci incontra il presidente del Club, Massarini, che poi spiega: che doveva presentare la domanda non è riuscito nei tempi giusti

Un pasticcio nella presentazione della domanda al Comune al base del ritardo che ha portato il Club moto storiche Remo Venturi a dover annullare la Rievocazione del Circuito storico Città di Spoleto, fissata per ll’11 settembre.

E’ quanto emerso dopo il chiarimento avvenuto martedì mattina tra il presidente del Club, Paolo Massarini, e il vicesindaco Stefano Lisci. Che dopo aver appreso dalla stampa la notizia della decisione del Club, ha contattato Massarini. Al quale ha ribadito che da parte dell’amministrazione comunale non si è voluto snobbare una manifestazione molto amata dagli appassionati di motori. E che proprio quest’anno, dopo la pausa per il Covid, sarebbe dovuta tornare anche per festeggiare i 95 anni del campione spoletino Remo Venturi.

Da qui il doppio rammarico manifestato da Massarini e da tutti i dirigenti del Club, che hanno dovuto comunicare l’annullamento della manifestazione a quanti si erano già iscritti, a causa dei tempi burocratici. Che sembravano incomprensibili, visto che alla manifestazione si lavora dallo scorso inverno.

In realtà, da quanto appurato, gli uffici comunali preposti non hanno potuto dare l’autorizzazione in quanto, spiega lo stesso Massarini, “chi si è occupato di prendere contatto con il Comune non è riuscito a farlo nei tempi richiesti”. E dire che la manifestazione era già saltata nella data inizialmente programmata di giugno.

Certo, a quel punto, visti i disguidi nella presentazione della domanda agli uffici, sarebbe stato meglio un contatto diretto tra il Club e l’amministrazione comunale, così da superare eventuali difficoltà burocratiche.

Nel corso dell’incontro avuto questa mattina (martedì, ndr) con il vicesindaco Stefano Lisci – ha poi comunicato Massarini – è stato possibile chiarire la problematica creatasi. Anche perché da parte mia non c’era assolutamente la volontà di dare vita ad una polemica con il Comune di Spoleto“.

Troppo tardi, comunque, per organizzare la manifestazione prima della fine di questa estate. “Lavoreremo insieme – assicura Massarini – per organizzare la rievocazione storica di moto d’epoca per il 2023“.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!