Mattarella scrive a nonna Luisa "Grazie per tricolore", lei "Chissà se verrà a Castello..." - Tuttoggi

Mattarella scrive a nonna Luisa “Grazie per tricolore”, lei “Chissà se verrà a Castello…”

Redazione

Mattarella scrive a nonna Luisa “Grazie per tricolore”, lei “Chissà se verrà a Castello…”

La 108enne ha trovato nella cassetta della posta una missiva del Presidente della Repubblica, lo scorso giugno la tifernate gli aveva spedito una bandiere della Tela Umbra
Mar, 30/06/2020 - 18:21

Condividi su:


Mattarella scrive a nonna Luisa “Grazie per tricolore”, lei “Chissà se verrà a Castello…”

Una grande sorpresa, questa mattina, nella cassetta della posta di Luisa “Lisa” Zappitelli, la 108enne “nonna dei record” di Città di Castello.

L’inossidabile tifernate ha infatti ricevuto una lettera con il marchio del Quirinale firmata dal Presidente Sergio Mattarella che, lo scorso 19 giugno aveva ricevuto proprio il regalo di Luisa, un tricolore in lino realizzato dalla Tela Umbra consegnato direttamente al “Colle” da una delegazione istituzionale guidata dal sindaco Luciano Bacchetta.

Un gesto di affetto e gratitudine che il Presidente della Repubblica ha particolarmente apprezzato, sottolineato dalla missiva giunta oggi a casa della nonna “patriottica” e della figlia Anna Ercolani. Qui di seguito il testo della lettera:

Cara nonna Luisa. La ringrazio molto per il suo dono e la sua lettera, piena d’affetto per l’Italia, la sua democrazia e la libertà. Sarei stato felice d’ incontrarla ma le assicuro che la sentivamo vicino a noi durante l’incontro con il sindaco e gli altri suoi concittadini. Grazie per le parole così cortesi nei miei confronti. Con un carissimo saluto. Sergio Mattarella

Dopo aver letto queste parole, con qualche lacrima di commozione mista ad un sorriso di gioia immensa, la 108enne ha poi aggiunto speranzosa: “Chissà se poi verrà a Città di Castello, sarebbe bello”. Al termine dell’incontro dello scorso 19 giugno al Quirinale, era stato proprio il sindaco Bacchetta ad invitare il Presidente della Repubblica Mattarella in città per il Cinquecentenario della morte di Raffaello Sanzio. ”Chissà non si può mai dire”, aveva risposto il Capo dello Stato.


Condividi su: