Manca documento, bimbi bloccati all'aeroporto coi maestri: salta l'Erasmus

Manca un documento, bambini bloccati all’aeroporto coi maestri: salta l’Erasmus

Sara Fratepietro

Manca un documento, bambini bloccati all’aeroporto coi maestri: salta l’Erasmus

Mer, 25/05/2022 - 07:41

Condividi su:


Il viaggio per l'Erasmus verso Alicante per una quindicina di bambini di 4 scuole primarie di Spoleto si è interrotto all'aeroporto di Bologna. Rimpallo sulle responsabilità

Attendevano da giorni quell’emozionante esperienza all’estero che li avrebbe portati a conoscere un Paese ed una cultura differenti, grazie all’Erasmus. Ma il viaggio – per 16 di bambini di 4 scuole primarie di Spoleto – si è interrotto all’aeroporto di Bologna da dove dovevano decollare martedì per Alicante. E così i sorrisi e gli entusiasmi si sono trasformati in lacrime e delusione ed il viaggio Italia – Spagna è stato annullato, per lo meno per il momento.

Il gruppo – 20 persone in tutto, di cui 1 insegnante accompagnatore per ogni plesso, tutti del 2° Circolo didattico – era partito da Spoleto con un autobus nella prima mattina di martedì diretto a Bologna. Lì dovevano infatti prendere l’aereo con destinazione Alicante, per partecipare ad un progetto Erasmus. Ma al momento del check-in all’aeroporto è emerso il problema: non erano in possesso della cosiddetta “dichiarazione di accompagnamento“. Un documento indispensabile per i viaggi dei minori di 14 anni all’estero non accompagnati dai propri genitori e che va richiesto in Questura. Nessuno, però, aveva chiesto alle famiglie di firmarlo. La direzione didattica per l’organizzazione della trasferta si era affidata ad un’agenzia di viaggio (che non sarebbe di Spoleto), specificando – secondo quanto ricostruito da alcuni genitori dopo ore concitate martedì pomeriggio – appunto che si trattava di bambini ed insegnanti e di un progetto Erasmus. L’agenzia, invece, sosterrebbe che a queste incombenze avrebbero dovuto pensarci le scuole. I genitori raccontano di aver firmato diversi fogli, sollecitando le scuole affinché confermassero la regolarità del tutto, ed erano convinti che effettivamente fosse tutto regolare. Così invece purtroppo non era.

Da Bologna, dove i bambini erano bloccati in aeroporto con i 4 maestri, dunque, sono iniziate a partire le telefonate per cercare di trovare una soluzione, mentre l’aereo per Alicante ormai era decollato. Sono state ore concitate, tra rimpalli di responsabilità per l’accaduto e il cercare di correre ai ripari. Alla fine una situazione sembrava si fosse trovata, grazie alla collaborazione della polizia di Stato: i genitori si sono ritrovati intorno alle 16 al commissariato di polizia di Spoleto per poter firmare il foglio mancante. L’agenzia di viaggio si era impegnata a riprogrammare la partenza, con la necessità però di spostare il gruppo da Bologna a Pisa, per partire in aereo da quest’ultimo aeroporto, probabilmente in piena notte. A quel punto qualcuno ha manifestato delle perplessità, visto che troppe cose poco definite. La parola finale è spettata alla dirigente scolastica, che ha ordinato a tutti di tornare a casa. E così nel tardo pomeriggio i bambini sono dovuti salire su un treno e a mezzanotte e 40 sono finalmente tornati in città.

Per oggi (mercoledì) è in programma una riunione dei genitori sulla possibilità di riprogrammare il viaggio. La speranza di tutti è di far comunque partire i bambini per il progetto Erasmus, un’opportunità troppo importante per la loro formazione ma anche un momento di leggerezza dopo gli anni di convivenza con la pandemia da Covid-19.

In realtà un episodio simile – con i giovanissimi studenti che alla fine non sono potuti partire per la mancanza del documento di accompagnamento dei minori – secondo quanto ha potuto ricostruire Tuttoggi.info, è successo anche a Nocera Umbra. Episodi comunque isolati: sono infatti continui i viaggi Erasmus di scuole di vari ordini e gradi in Umbria che si svolgono regolarmente e che si sono svolti anche nelle ultime settimane.

(modificato alle ore 12.40)

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!