Lavori sulla E45, si chiude lo svincolo di Ponte Felcino - Tuttoggi

Lavori sulla E45, si chiude lo svincolo di Ponte Felcino

Redazione

Lavori sulla E45, si chiude lo svincolo di Ponte Felcino

I cantieri, scaglionati, si spostano verso nord: conclusione entro il 20 ottobre
mercoledì 04 20 Settembre19 - 08:09
Lavori sulla E45, si chiude lo svincolo di Ponte Felcino

Avanzano i lavori di risanamento profondo della pavimentazione sulla strada statale 3bis “Tiberina” (E45) nell’ambito del piano di riqualificazione dell’itinerario E45-E55 Orte-Mestre, avviato da Anas a partire dal 2016 per un investimento complessivo di 1,6 miliardi di euro di cui 600 milioni nel tratto umbro da Orte a San Giustino.

Nel tratto tra Collestrada e Ponte Felcino, in particolare, il cantiere che attualmente comporta la chiusura degli svincoli di Lidarno e Ponte Valleceppi si sposterà verso nord per la terza e ultima fase dell’intervento. Lo svincolo di Lidarno sarà riaperto mentre, per consentire l’avanzamento dei lavori, sarà chiuso lo svincolo di Ponte Felcino, in ingresso e in uscita per chi viaggia in direzione Perugia/Roma. Lo svincolo di Ponte Valleceppi resterà chiuso.

Il completamento di questa fase è previsto entro il 20 ottobre.

I lavori consistono nella completa rimozione della vecchia pavimentazione, nel consolidamento degli strati profondi e nel rifacimento ex novo della sovrastruttura stradale, compresa la sistemazione idraulica della piattaforma e il rifacimento della segnaletica orizzontale.

L’entità consistente degli investimenti previsti e dei lavori da eseguire, senza alcun precedente rispetto al passato, ha già garantito e garantirà ulteriormente un sensibile miglioramento del livello di servizio e delle condizioni di sicurezza dell’infrastruttura, rendendo necessario un calendario di cantieri molto denso per realizzare gli interventi in tempi accettabili.

Per contenere i disagi al traffico ed evitare la chiusura di interi tratti di strada, i singoli cantieri vengono comunque avviati in modo scaglionato e graduale secondo un piano pluriennale.

Aggiungi un commento