La squadra di calcio a 5 Il Caminetto/ OCB a un passo dal poker alle finali nazionali di Riccione

La squadra di calcio a 5 Il Caminetto/ OCB a un passo dal poker alle finali nazionali di Riccione

Francesco Peroni miglior realizzatore del torneo

share

Dopo aver vinto il campionato locale di calcio a 5 disputatosi presso gli impianti sportivi della Proloco di San Venanzo,  la susseguente Coppa Umbra e la finale regionale di Todi giocata il  3 giugno scorso, la squadra di calcio a 5 “Il Caminetto/OCB” del coach Paolo Menghini  è stata ad un passo dal laurearsi campione d’Italia alla finale nazionale di Riccione che si è tenuta dal 15 al 17 giugno.

Il torneo era diviso a gironi da quattro squadre e la compagine spoletina era inserita nel girone B insieme al Fiurati C5 di Prato, al Bar Mattino Stellato di Ferrara e alla Pizzeria Fantasy di Bologna.

Vinta con un secco 7-0 la prima partita giocata venerdì e persa la seconda il sabato mattina Il Caminetto/OCB passa alle semifinali come prima del girone vincendo per 2-1 il terzo ed ultimo incontro del girone. Archiviata con successo la fase iniziale del sabato la squadra si presenta come favorita alla semifinale della domenica mattina vincendo per 3-0, aggiudicandosi il diritto di disputare la finale contro la squadra del Fiurati C5 di Parto già affrontata nella girone iniziale. La partita ha inizio alle ore 11:00 e la Il Caminetto/ OCB  passa subito in vantaggio restando avanti per tutto il primo tempo. Nella ripresa il Fiurati C5 pareggia su contestatissimo calcio di rigore, che manda letteralmente in bestia ed in bambola i giocatori spoletini che inevitabilmente subiscono il contraccolpo psicologico che li porta  a subire altre due reti prima dello scadere. La soddisfazione del coach Paolo Menghini  e dei ragazzi è comunque grandissima per essersi laureati  vice-campioni d’Italia con il miglior realizzatore Francesco Peroni.

I Componenti della squadra:

Roberto  Fabrizi

David  Asisani

Federico Quondam Girolamo

Andrea Tromello De Santis

Alessandro Delle Donne

Francesco Peroni

Giovanni  Bovienzo

Alessandro Solfaroli

share

Commenti

Stampa