In auto con 750 orologi con marchi contraffatti, fermati sulla E45

In auto con 750 orologi con marchi contraffatti, fermati sulla E45

Auto fermata nella notte dalla polizia stradale di Todi, a bordo un uomo nascosto e una ricetrasmittente | Nel vano della bombola gpl orologi contraffatti: arrestati

share

Una radio ricetrasmittente nell’auto e un vano segreto insieme alla bombola gpl che alimentava il veicolo. È quanto hanno trovato gli agenti del distaccamento di polizia stradale di Todi fermando un veicolo la notte scorsa lungo la E45.

Alla guida dell’auto fermata per un controllo c’era una donna, mentre nel sedile posteriore c’era un uomo che fino a quel momento era rimasto accucciato. Le due persone venivano identificate per un cittadino polacco classe 1965 e sua figlia, anch’essa cittadina polacca, classe 1994.

Inoltre, agli operatori non sfuggiva la presenza all’interno del veicolo di una radio ricetrasmittente. Date le circostanze, i poliziotti, ulteriormente insospettiti dalle circostanze di tempo e di luogo, decidevano di approfondire il controllo. Da esso è emersa la presenza di una bombola per l’alimentazione a gas della vettura, la quale era stata modificata, in modo da creare un vano contenitore. All’interno del suddetto vano, venivano rinvenuti oltre 70 sacchetti di plastica contenenti oltre 750 orologi con prestigiosi marchi contraffatti.

I due cittadini polacchi sono stati quindi sottoposti a fermo di polizia giudiziaria per i reati di possesso di oggetti con marchio contraffatto e ricettazione in concorso. Al termine delle attività di rito i cittadini polacchi sono stati associati alle case circondariali di Spoleto e Perugia a disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Spoleto.

share

Commenti

Stampa