Il River Music Fest e la Valnerina che re-esiste | Paola Turci e i Ros a Sant’Anatolia di Narco

Il River Music Fest e la Valnerina che re-esiste | Paola Turci e i Ros a Sant’Anatolia di Narco

Il programma della seconda edizione della rassegna musicale nella suggestiva cornice dell’Abbazia SS. Felice e Mauro

share

Il River Music Fest nasce da un’ idea della Pro Loco di Sant’Anatolia di Narco come reazione e risposta ai tragici eventi del 2016 e come progetto di rilancio e promozione del territorio attraverso l’energia pacifica e attrattiva della musica.

Il luogo dell’evento, l’Abbazia SS. Felice e Mauro a Sant’Anatolia di Narco, non è dunque casuale: con il suo stile longobardo e la sua storia benedettina, il suo verde incontaminato a due passi dal fiume Nera rappresenta in pieno la bellezza e il fascino della Valnerina. Grazie al River Music Fest viene accesa una luce su uno dei gioielli di questa valle, affinché tutti possano conoscerlo e apprezzarne la bellezza e condividerla.

Lo scorso anno la presentazione della prima edizione del River Music Fest terminava così: “…e dimostrare che nonostante il Drago, in Valnerina si continua a vivere e a progettare il futuro. Per non fuggire. Per continuare a sognare. Per continuare ad amare.” 

Un anno dopo, continuando a sognare e ad amare, la giovane Pro – Narco alla seconda edizione del River Music Fest presenta un programma musicale di alto spessore culturale che vedrà esibirsi sul palco, in ordine di data gli artisti: Paola Turci e la sua band, i giovani musicisti del River Music Contest, I Ros (un Trio Rock ad alto volume), John Kruth musicista e polistrumentista made in USA, i MOCO duo musicale della scena spoletina con la loro performance di beatbox.

Il programma

La scelta della musicista e cantautrice romana Paola Turci, in scena il 3 agosto alle 22:00, rispecchia in pieno l’anima della Valnerina e del River Music Fest: perché d’autore e di qualità. Donna e artista vera e senza finzioni, che ha saputo resistere e lottare con grande forza d’animo contro un destino avverso. Sarà emozionante ascoltare la sua musica in un luogo magico, comodamente seduti come in un teatro all’aperto, con l’Abbazia dei SS. Felice e Mauro come sfondo e cornice di bellezza ideale.

La seconda giornata del RMF prevede dalle ore 18.00 del 4 agosto il River Music Contest: uno spazio musicale dedicato ai gruppi emergenti locali, per dare loro modo di esprimere tutta la loro creatività. A seguire, alle ore 23, il concerto dei ROS: un “Trio” rock, molto giovane, emergente, semifinalista di X-Factor 2017.

Il 5 agosto, terza e ultima giornata del River Music Fest, vedrà la performance del musicista e polistrumentista made in USA, John Kruth – ore 20:30 – che presenterà il suo ultimo lavoro “Forever Ago” realizzato in collaborazione con la Società dei Musici.

Infine, per chiudere la tre giorni di musica dal vivo verso le 23, ecco un duo emergente: Phil e Sav, ovvero i Monkey One Can Obey detti anche MOCO. Sono molto giovani e sono di Spoleto. La loro Musica innovativa e coinvolgente utilizza l’arte del Beatboxing: che consiste nella capacità di riprodurre tutti i suoni di una batteria (percussioni, piatti, ecc.) e di altri strumenti attraverso l’utilizzo della bocca e della voce.

I Biglietti

Per i due eventi maggiori: il concerto di Paola Turci del 3 agosto e quello dei ROS del 4 agosto la biglietteria è disponibile sulle piattaforme digitali ticketone.it e ticketitalia.com oppure direttamente la sera del concerto o ancora contattando direttamente la Pro Narco attraverso la mail rivermusicfest@gmail.com e il numero 3471369077.

I sostenitori

Per la Pro Narco è motivo d’orgoglio poter avere tra i propri sostenitori sponsor come: Officine Timotei, F.lli Fares Auto, Vuscom, Urbani Tartufi, Castello di Postignano, Cipiccia Calcestruzzi…solo per citarne alcuni.

Le aziende che sostengono il River Music Fest sono oltre una quarantina dislocate nel territorio della Valnerina, dello Spoletino e del Folignate.

share

Commenti

Stampa