Il Grande Fratello ‘umbro’ batte Con il cuore: ma vince la solidarietà firmata Carlo Conti e Frati di Assisi

Il Grande Fratello ‘umbro’ batte Con il cuore: ma vince la solidarietà firmata Carlo Conti e Frati di Assisi

La serata di beneficenza da Assisi battuta dalla finalissima del reality show; domenica 16 giugno alle 15.50 la replica su Rai1.

share

Secondo posto negli ascolti ma trionfo della solidarietà per l’edizione 2019 di Con il cuore nel nome di Francesco, che andrà in replica domenica 16 giugno alle 15.50, sempre su Rai1. Nella serata di ieri, lunedì 10 giugno 2019, su Rai1 Carlo Conti e il concerto di Assisi hanno conquistato 2.525.000 spettatori pari al 12.3% di share. L’anno scorso erano stati 3.017.000 spettatori pari al 14.8% di share, ma ieri sera la tradizionale kermesse di beneficenza arrivata alla diciassettesima edizione si scontrava con un titano della tv. Su Canale 5 andava infatti in onda la finale del Grande Fratello 16, vista da 3.301.000 spettatori pari al 22.2% di share e vinta dalla ternana Martina Nasoni.

Ma nella serata, come aveva ricordato anche Carlo Conti, l’unico numero che contava era quello della solidarietà e dello share: l’evento solidale ha visto la partecipazione di Giovanni Allevi, Amara, Renzo Arbore e l’Orchestra Italiana, Enrico Brignano, Pierdavide Carone, Simone Cristicchi, Dear Jack, Andrea Griminelli, Gio di Tonno, Fiorella Mannoia, Antonio Mezzancella, Fabrizio Moro, Nek, Enrico Nigiotti, Piccolo Coro dell’Antoniano, Francesco Renga, Carly Paoli, Paola Turci e Paolo Vallesi. Tutti uniti per una causa comune: ridare un sorriso a chi lo ha perduto.  Al loro fianco, alcune testimonianze di persone impegnate nel sociale, o salvate grazie all’impegno delle missioni francescane o di realtà sostenute dai francescani.

portare i saluti del Sacro Convento di Assisi, il custode padre Mauro Gambetti che ha fatto il punto sui progetti realizzati con la raccolta fondi del 2018 e ha inoltre sottolineato “Siamo proprio contenti, venendo qui ci pensavo, questa serata è sempre più bella perché la bontà e i gesti di bontà riaccendono la speranza di un bel futuro e mano a mano che la speranza si alimenta, possiamo vedere meglio l’orizzonte che è questo. Dio sarà tutto in tutti e saremo una cosa sola in lui. Per cui non c’è da avere paura di niente e di nessuno, non bisogna trattenere niente dobbiamo essere generosi, ancora più generosi e amare”.


Tutte le foto della serata

“La solidarietà dei frati di Assisi ‘Con il cuore, nel nome di Francesco’ conquista gli italiani. La serata televisiva ha raggiunto oltre 2,5 milioni di spettatori pari al 12.3% di share. La maratona benefica – ha dichiarato il direttore della Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi, padre Enzo Fortunato – continua fino al 1° luglio. Per aiutare le missioni francescane in Italia e nel mondo basta inviare un sms o chiamare da rete fissa al 45515. Un grazie speciale all’Amministratore Delegato Rai, Fabrizio Salini, al direttore di Rai1, Teresa De Santis, al Capo Struttura Rai, Angelo Mellone, a Carlo Conti, agli artisti che hanno ‘prestato’ la loro voce per san Francesco e a quanti stanno rendendo possibile questo miracolo d’amore e solidarietà. Avevamo bisogno, in questo momento particolare, di ascoltare storie che ci aprissero il cuore agli altri, agli ultimi. Grazie a tutti coloro che sostengono, e vorranno continuare a farlo, non solo le missioni francescane ma anche le realtà che Papa Francesco, attraverso il segretario di Stato della Santa Sede, Cardinale Pietro Parolin, e la Conferenza Episcopale Italiana ci hanno indicato”.

Sarà possibile sostenere la campagna di solidarietà dei frati del Sacro Convento di Assisi, per poveri e dimenticati in Italia e nel mondo, con SMS e chiamate da rete fissa al 45515 fino al 1° luglio. Il valore della donazione sarà di 2 euro per ciascun SMS inviato da cellulare Wind Tre, TIM, Vodafone, PosteMobile, Iliad, Coop Voce e Tiscali. Oppure dona 5 euro al 45515 per ciascuna chiamata da rete fissa TWT, Convergenze, PosteMobile e di 5 o 10 euro da rete fissa TIM, Vodafone, Wind Tre, Fastweb e Tiscali.

share

Commenti

Stampa