Il Comune di Montefalco conquista il titolo di “Città che legge”

Il Comune di Montefalco conquista il titolo di “Città che legge”

La  qualifica “Città che legge” consentirà ai soli Comuni designati  di partecipare ai bandi per l’attribuzione di contributi economici Mibact

share

Il riconoscimento è stato assegnato dal Centro per il libro e la lettura,  l’Istituto autonomo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo che dipende dalla Direzione Generale Biblioteche e Istituti culturali,  per il biennio 2018-2019 tra 158 Comuni con popolazione tra i 5001 e 15000 in possesso di tutti i requisiti richiesti con il bando pubblicato lo scorso aprile.

La qualifica di “Città che legge” vuole  valorizzare quelle amministrazioni comunali impegnate a svolgere con continuità sul proprio territorio politiche pubbliche di promozione della lettura. L’intento è di riconoscere e sostenere la crescita socio culturale attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva.

Una Città che legge garantisce ai suoi abitanti l’accesso ai libri e alla lettura, attraverso biblioteche e librerie,  ospita festival, rassegne o fiere che mobilitano i lettori e incuriosiscono i non lettori, partecipa a iniziative congiunte di promozione della lettura tra biblioteche, scuole, librerie e associazioni e aderisce a uno o più dei progetti nazionali del Centro per il libro e la lettura e si impegna a promuovere la lettura con continuità anche attraverso la stipula di un Patto locale per la lettura che preveda una stabile collaborazione tra enti pubblici, istituzioni scolastiche e soggetti privati per realizzare pratiche condivise.

La  qualifica “Città che legge” consentirà ai soli Comuni designati  di partecipare ai bandi per l’attribuzione di contributi economici, premi ed incentivi promossi dal Cepell e dal Mibact.

share

Commenti

Stampa