I bambini presentano la loro segnaletica stradale per il 25 aprile - Tuttoggi

I bambini presentano la loro segnaletica stradale per il 25 aprile

Redazione

I bambini presentano la loro segnaletica stradale per il 25 aprile

Gio, 25/04/2013 - 09:00

Condividi su:


I bambini presentano la loro segnaletica stradale per il 25 aprile

Via del Rispetto, Via del Divertimento, Piazza dell’Amicizia e Via della Pace: sono esempi della toponomastica stradale di Foligno, individuata da dieci classi delle scuole elementari con l’obiettivo di incentivare negli abitanti della città atteggiamenti, sentimenti e modi di fare corretti e propositivi: in questo modo 200 bambini della scuola elementare Piermarini, della scuola elementare di Santa Caterina e della scuola elementare di Borroni hanno partecipato all’iniziativa “Segnali per una città migliore” – nell’ambito del progetto “Officine dell’Umbria” – curata da Mara Predicatori, con l’apporto dell’operatrice didattica Federica Braconi, e organizzata dall’associazione culturale “Palazzo Lucarini Contemporary di Trevi”. In piazza Matteotti e nel cortile della scuola di Borroni sono stati collocati oggi un centinaio di segnali da far rispettare nel quotidiano. E il giorno del 25 aprile, sarà l’occasione per far conoscere all’esterno questo lavoro creativo. Da tre anni il progetto, patrocinato dal Comune di Foligno, prevede una prima ‘uscita’ dei lavori in corso in occasione del 25 aprile. Rita Zampolini, assessore all’istruzione, ha sottolineato che questa iniziativa artistica “propone segnali e divieti da praticare e da riscoprire nel quotidiano”. E’ stato ricordato, nel corso di una conferenza stampa, che l’associazione “Palazzo Lucarini Contemporary” promuove da dieci anni progetti per la diffusione dell’arte contemporanea nelle scuole al fine di incentivare nella cittadinanza un’attenzione per le tematiche di impegno sociale. Palazzo Lucarini, fungendo da coordinatore, spinge tutte le classi coinvolte nel progetto a uscire dalle aule scolastiche e a collaborare per realizzare un grande elaborato artistico da portare in piazza. Ogni lavoro, di ogni classe e bambino, contribuisce quindi ad un disegno più vasto e corale.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!