Gubbio, oltre 300 firme per chiedere al Comune aree di sgambamento per cani - Tuttoggi

Gubbio, oltre 300 firme per chiedere al Comune aree di sgambamento per cani

Redazione

Gubbio, oltre 300 firme per chiedere al Comune aree di sgambamento per cani

La promotrice dell'iniziativa Patrizia Pierotti "Proponiamo l’individuazione nel territorio verde comunale di più aree, ad esempio nel Parco Vittorina, nel Parco del Teatro Romano e al canile di Ferratelle"
Mer, 20/03/2019 - 14:16

Condividi su:


Su iniziativa di un comitato spontaneo di cittadini, è partita una sottoscrizione che verrà inviata all’amministrazione comunale di Gubbio (sindaco, giunta e Consiglio) , per chiedere l’individuazione e la realizzazione di aree di sgambamento e ricreazione per cani.

In pochi giorni abbiamo già raccolto oltre 300 firme – spiega Patrizia Pierotti di ‘Galleria d’Arte’ in via Leonardo da Vinci, promotrice dell’iniziativa – da parte di cittadini che amano i cani e che li possiedono. Abbiamo constatato che un numero crescente di persone ha un ‘amico a 4 zampe’, in compagnia del quale vanno a fare passeggiate in varie zone della città, comprese aree verdi adibite a parco pubblico. Questo se da un lato fa piacere, dall’altro crea non pochi problemi per possibili situazioni di promiscuità nelle relazioni uomo/cane e di convivenza per una non corretta gestione delle deiezioni, soprattutto in presenza di bambini”.

Le città puntano a diventare sempre più ‘pet friendly’, ovvero più vivibili per gli animali, e si sta diffondendo la creazione di spazi pubblici dedicati a questi amici dell’uomo. Tali spazi, chiamati ‘aree di sgambamento’ o semplicemente ‘aree per cani-dog park’, sono adeguati, recintati e serviti: qui i cani possono essere lasciati liberi di correre senza guinzaglio in sicurezza, sotto la responsabilità dei proprietari e nel rispetto degli altri frequentatori

Naturalmente vanno apposti specifici cartelli indicatori e stabilite regole da seguire da parte dei proprietari per tenere pulita e in ordine l’area. – ha aggiunto Pierotti – Proponiamo l’individuazione nel territorio verde comunale di più aree distribuite territorialmente, ad esempio all’interno del Parco Vittorina, Parco del Teatro Romano e area verde del canile di Ferratelle, che ha uno sviluppo di superficie tale da non interferire con la gestione del canile stesso e che agevolerebbe anche le pratiche di conoscenza e adozione dei cani randagi ospitati”La raccolta delle firme viene effettuata in vari punti della città, tra i quali ‘Galleria d’Arte’, ‘Colibrì’, ‘Terra Bio’, ‘Agility dog’, Centro Estetica ‘Lorella Marsili’, ‘Scodinzolando’ e proseguirà fino a fine marzo.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!