Giornata Internazionale dell’infermiere 2020, “Ogni operatore lascia un’impronta” - Tuttoggi

Giornata Internazionale dell’infermiere 2020, “Ogni operatore lascia un’impronta”

Redazione

Giornata Internazionale dell’infermiere 2020, “Ogni operatore lascia un’impronta”

Gio, 12/05/2022 - 18:01

Condividi su:


Una ricorrenza che vede l'Opi Perugia, molto attivo, con l’obiettivo di celebrare la professione, sottolineando il contributo dei professionisti

La Giornata internazionale dell’infermiere, riconosciuta a livello mondiale ed istituzionale, rappresenta un’occasione importante per ricordare alla cittadinanza e a tutta la comunità il valore della professione infermieristica

Una ricorrenza che vede l’Opi Perugia, molto attivo, con l’obiettivo di celebrare la professione, sottolineando il contributo che gli infermieri possono dare alla salute dei concittadini.

La celebrazione della giornata è iniziata portando i saluti al seminario “Uno sguardo al presente e al futuro della professione infermieristica in Umbria” organizzato al corso di Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche ed Ostetriche dell’Università degli Studi di Perugia , proseguirà con la terza tappa dell’iniziativa “Opi Ti Incontra” prevista nel presidio ospedaliero della Media Valle del Tevere.

La giornata celebrativa si concluderà con la proiezione, nelle sale del Cinema Post Modernissimo, nel cuore del capoluogo, del docufilm “Io Resto”, di Michele Aiello. Premiata in 4 diversi festival cinematografici italiani, l’opera è stata selezionata anche in due rassegne internazionali, in Svizzera e in Indonesia, e ha collezionato oltre 50 proiezioni pubbliche nei soli primi tre mesi di distribuzione. Prodotto da “Zalab Film”, “Io resto” (“My Place in here”) narra un mese trascorso dentro la vita di un ospedale, con le telecamere intente a catturare il fardello emotivo e la gentilezza nei rapporti tra pazienti e personale sanitario durante la pandemia da Covid-19.

Alla serata interverranno le rappresentanze della Regione, del Comune di Perugia e i Dirigenti delle Strutture Sanitarie del Territorio.

Il 12 maggio, tuttavia, non è solo un momento – affermano i membri dell’Ordine- ma deve essere una filosofia che guida il pensiero e l’agire.

“In occasione di questa ricorrenza- puntualizza Nicola Volpi Presidente dell’Opi di Perugia– vogliamo ridurre le distanze tra mondo delle istituzioni e professionisti, dimostrando sostegno e ascolto ai colleghi che quotidianamente sono impegnati nei servizi”.

“Dal mese di maggio, infatti, grazie al progetto “Opi ti Incontra” ribadisce Volpi– prenderanno avvio una serie di incontri itineranti nelle varie strutture sanitarie per avvicinare le richieste, aspettative e necessità dei colleghi con gli obiettivi prefissati dall’Ordine. Il nostro intento – conclude il Presidente Volpi- è quello di festeggiare il 12 maggio ogni giorno, contribuendo allo sviluppo professionale e ad instaurare un clima costruttivo e di fiducia per realizzare servizi efficaci ed efficienti e sempre più vicini alle persone”.

L’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Perugia coglie l’occasione per ringraziare gli oltre 5400 infermieri del territorio provinciale, impegnati in molteplici servizi.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!