Ginocchiata alla testa per calciatore 13enne, necessario trasferimento al Meyer di Firenze - Tuttoggi

Ginocchiata alla testa per calciatore 13enne, necessario trasferimento al Meyer di Firenze

Davide Baccarini

Ginocchiata alla testa per calciatore 13enne, necessario trasferimento al Meyer di Firenze

Il giovane è rimasto a terra dopo uno scontro di gioco in allenamento, dopo alcune ore in terapia intensiva si è svegliato e ricorda l'accaduto
Ven, 09/12/2016 - 18:33

Condividi su:


Ginocchiata alla testa per calciatore 13enne, necessario trasferimento al Meyer di Firenze

Brutta avventura per un baby calciatore 13enne che, durante un allenamento al campo Usu di Umbertide, ha sbattuto la testa contro il ginocchio di un compagno rimanendo a terra. L’allenatore, resosi conto della gravità dello scontro, ha subito chiamato il 118, che ha portato il giovane all’ospedale di Città di Castello. Da quanto emerge, nella struttura tifernate, il 13enne avrebbe avuto due reazioni di tipo epilettico, che hanno reso necessarie le cure del caso e il trasferimento immediato all’ospedale pediatrico “Meyer” di Firenze. Dopo qualche ora in terapia intensiva il ragazzo si è risvegliato dallo stato di sedazione, riconoscendo i suoi genitori e ricordando perfettamente gli istanti subito precedenti l’accaduto.


Condividi su:


Aggiungi un commento