FILAR, a Terni un percorso di formazione per i detenuti - Tuttoggi

FILAR, a Terni un percorso di formazione per i detenuti

Marco Menta

FILAR, a Terni un percorso di formazione per i detenuti

Ven, 03/09/2021 - 17:00

Condividi su:


Progetto FILAR: nella Casa Circondariale di Terni hanno avuto luogo corsi di formazione per il settore della ristorazione; "un'esperienza utile".

FILAR (Formazione per l’Inclusione socio Lavorativa nel settore della Ristorazione): è questo il titolo del progetto che si è svolto presso la Casa Circondariale di Terni e ha coinvolto 48 detenuti. A coordinare il tutto l’Università dei Sapori S.C.A.R.L., insieme all’Associazione di Volontariato San Martino – Caritas di Terni Narni e Amelia, e ITER S.C.A.R.L. Impresa Sociale.

FILAR, un’iniziativa a vantaggio di 48 detenuti

L’iniziativa, di fatto, nasce con l’intento di favorire il miglioramento della condizione sociale e lavorativa di 48 detenuti della Casa Circondariale di Terni. Il tutto attraverso percorsi di formazione specifici nel settore della ristorazione. Un’esperienza formativa qualificante, dunque, strumenti e supporti tarati sulle esigenze del singolo, sulle caratteristiche e la durata della pena da scontare.

120 ore di “Preparazioni gastronomiche” e 120 di “Pizzeria”

Due edizioni del percorso di cucina, quindi, dedicato alle “Preparazioni Gastronomiche”, della durata di 120 ore; due edizioni del corso di “Pizzeria”, per un totale di 120 ore. Il coordinamento è stato affidato a Marilena Liccardo, dell’Università dei Sapori. Importante, però, anche il ruolo di Chefs esperti: Simone Minelli, Edi Dottori, Daniele Guerra e Donatella Aquili.

I carcerati potranno guardare a un progetto di vita futuro

L’obiettivo, inoltre, è quello di creare un modello condiviso di lavoro tra tutti i soggetti coinvolti, favorendo la predisposizione di percorsi didattici attivi e motivanti fondati sui bisogni reali dei carcerati. Questi ultimi, così, potranno guardare a un progetto di vita futuro, coniugando il “sapere” e il “saper fare” verso l’acquisizione di competenze coerenti con le esigenze del mercato del lavoro.

Lupi: “Un’esperienza utile per le professionalità formate e i contenuti valoriali”

“Riteniamo questa esperienza estremamente utile, per le professionalità formate e per i contenuti valoriali espressi”, dichiara Stefano Lupi, Presidente di Università dei Sapori. “Grazie ai due corsi di ‘Pizzeria’ – continua – è stato possibile il recupero del laboratorio di panificazione all’interno del carcere, in disuso da anni; ora i detenuti potrebbero produrre pane, biscotti, e altri prodotti, ai fini del consumo interno”. “Ciò – conclude – costituirebbe un elemento importante e concreto di integrazione“.

L’impegno e il lavoro, le fondamenta nella vita di una persona

“La conclusione di questo progetto con la consegna degli attestati – sostiene infine il Vescovo di Terni, Giuseppe Piemontese – è motivo di speranza. “L’attività, l’impegno, il lavoro competente e la formazione sono fondamentali nella vita della persona”.” Vi auguro che queste competenze si traducano in un lavoro che sia di sostegno alla vostra realizzazione”.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!