Expo Milano ‘stregato’ dalla bellezza del corteo della Quintana | ft

Expo Milano ‘stregato’ dalla bellezza del corteo della Quintana | ft

Migliaia di vistatori entusiasti hanno seguito i duecento personaggi dall’Albero della Vita a Palazzo Italia

share

La Giostra della Quintana ha conquistato l’Expo 2015. Ieri pomeriggio, migliaia di visitatori hanno decretato il successo della grande Festa di Foligno. Il Corteo che ha attraversato il Decumano della grande rassegna mondiale dedicata al cibo ha stregato tutti con la bellezza dei costumi e l’interpretazione dei personaggi. La Quintana, dunque, è stata la madrina d’eccezione dell’inaugurazione di “Convivium 2.0”, la mostra negli spazi di Palazzo Italia che afferma una nuova cultura dell’alimentazione che guarda al futuro senza perdere di vista le basi solide della tradizione.

Duecento personaggi hanno sfilato nel Decumano dell’Expo sostando sotto l’Albero della Vita e davanti a Palazzo Italia per le foto ricordo volute dalla Presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini. Organizzazione impeccabile dell’evento che ieri ha regalato alla Quintana l’onore di rappresentare l’Umbria. Ma il successo della Quintana nella due giorni milanese è iniziato giovedì sera al Palazzo dell’ADI (Associazione per il Design Industriale) in via Bramante. Proprio qui, nella vecchia fabbrica delle carrozze per i tram tirati dai cavalli, oggi splendida location di archeologia industriale, la Quintana si è presentata con un magnifico e impeccabile Convivio barocco per gli ospiti della Regione Umbria. Si è trattato del primo banchetto allestito fuori da una sala di un palazzo storico ma che ha regalato un suggestivo dialogo tra la struttura moderna è lo spettacolo rigorosamente storico. A fare gli onori di casa Luciano Galimberti, presidente dell’ADI, e Umberto Ambrosoli, consigliere regionale della Lombardia. Sulla tavola alta del banchetto la Presidente della Regione, Catiuscia Marini, la presidente del Consiglio Regionale, Donatella Porzi, il vice sindaco di Foligno, Rita Barbetti, il Presidente dell’Ente Giostra, Domenico Metelli accompagnato dalla Madrina Federica Moro. Tra i commensali anche l’attore Cochi Polzoni, i direttori delle testate umbre e molti giornalisti milanesi.

“Questa è una serata particolare – ha dichiarato la Presidente Catiuscia Marini – è un’occasione per vivere rigorosamente una cena barocca. L’Umbria è una terra ricca di tradizioni storiche culturali profonde, di eccellenze e al tempo stesso la nostra forza è la contemporaneità. A Expo 2015 vogliamo raccontare un modo di essere dell’Umbria di oggi che guarda al futuro”. Soddisfatto ed emozionato anche il Presidente dell’Ente, Domenico Metelli che ha ringraziato il Gal Valle Umbra, sostenitore dell’evento, e la Regione che ha concesso questa prestigiosa vetrina alla Quintana.

“E’ stata un’esperienza esaltante – ha detto il Presidente – ed il Popolo della Quintana si è presentato in grande stile a questo prestigioso appuntamento. Il banchetto è stato perfetto ed ha letteralmente ammaliato i commensali, poi il Corteo nel Decumano è stato un vero e proprio trionfo. La Presidente Marini era al settimo cielo e mi ha pregato di ringraziare tutta la Quintana per la qualità dei due eventi con cui la manifestazione ha rappresentato la nostra regione. Grazie di cuore – ha concluso – ai tutti i rionali che come al solito hanno messo passione e fatica per realizzare questo storico evento”. Durante il Corteo sono state distribuite oltre 3000 brochure, confezionate per l’evento con il programma di settembre 2015, mentre altre 2000 sono a disposizione dei visitatori dell’Expo nello spazio dell’Umbria a Cascina Triulza.

share

Commenti

Stampa