Europhonica, nasce la prima trasmissione radio universitaria europea - Tuttoggi

Europhonica, nasce la prima trasmissione radio universitaria europea

Alessia Chiriatti

Europhonica, nasce la prima trasmissione radio universitaria europea

La guida il perugino Andrea Fioravanti | Nella commissione anche l'umbra Radiophonica
Lun, 24/08/2015 - 18:27

Condividi su:


Arriva dal mondo universitario e si chiama Europhonica: nasce così, zaino in spalla e tanta voglia di fare radio, la prima redazione radiofonica europea, formata da studenti e professionisti delle radio universitarie e studentesche di Francia, Spagna, Portogallo e Italia. Europhonica sarà la trasmissione radio, nata da un progetto europeo, che andrà in onda in diretta streaming su tutte le web radio del circuito RadUni 4 volte al mese a partire dal 9 settembre fino a marzo, e direttamente dal Parlamento Europeo a Strasburgo, in concomitanza con le sessioni plenarie.

Alla selezione per la composizione della redazione di Europhonica hanno partecipato studenti e studentesse provenienti da tutta la penisola, con background di studio tra i più diversi (Economia, Giurisprudenza, Scienze politiche, Scienze della Comunicazione, Informatica, Lettere e persino Biologia). Alcuni di loro conoscevano già il mondo delle web radio. Per altri sarà la prima esperienza. A gestire tecnicamente e contenutisticamente i colloqui sono state Alice Plata, Segretario di RadUni, e Rossella Biagi (direttamente da Radiophonica.com, la web radio degli studenti umbri), del Direttivo RadUni e coordinatrice del progetto. Come auditorium si sono alternati Andrea Taccani, Presidente RadUni, e Michele Tesolin, station manager di Sanbaradio. Durante gli appuntamenti di Europhonica si parlerà di democrazia, cittadinanza, lavoro, ambiente e di politiche giovanili. Tutte raccontate attraverso gli occhi e le esperienze dei giovani universitari.

Ecco la terna dei ragazzi selezionati – Sono Fabio Catania, 25 anni iscritto alla specialistica di Scienze politiche in Comunicazione d’impresa a Pisa; Alice Masoni, laureata in Mediazione linguistica e culturale all’Università per Stranieri di Siena; e il perugino Andrea Fioravanti, 24 anni, laureatosi con il massimo dei voti in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all’Università di Perugia e da poco rientrato da Londra dove ha seguito il master della London School of Journalism. Saranno loro tre a comporre la prima redazione tutta italiana che direttamente da Strasburgo confezionerà il programma sulle attività del Parlamento Europeo, intervistando anche i membri delle istituzioni direttamente sul posto. Andrea inoltre coordinerà e condurrà il lavoro di tanti ragazzi (circa 20) provenienti da tutte le università italiane, che parteciperanno alla conduzione e alla redazione di Europhonica.

Tuttoggi.info ha chiesto ad Andrea il perchè della sua partecipazione al progetto europeo per Europhonica, scavando a fondo nelle sue aspettative da giovane ragazzo che, non per la prima volta, si affaccia a Strasburgo e nel mondo della comunicazione. “Ho partecipato al progetto perchè anche in Italia c’è bisogno di più Europa: credo che la radio sia il mezzo migliore per far capire ai giovani che l’Unione Europea non è istituzione distante da noi, ma ci condiziona ogni giorno. E’ fatta da giovani e adulti cittadini che si sentono prima europei e poi italiani, spagnoli, francesi o tedeschi. Mi aspetto di confezionare un programma veloce, fresco, chiaro, ma ricco di contenuti. Parleremo di Unione Europea senza annoiarvi“. E alla domanda “quale è la questione più urgente da risolvere nell’UE?”, Andrea ci ha risposto così: “è di certo il processo di integrazione, che sia economico o politico. Per un’Europa migliore bisogna superare la crisi dell’euro e quella dello scollamento tra la società civile e le sue istituzioni”.

©Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!