Accusata di estorsione e assolta: "Droga venduta e doveva essere pagata"

Accusata di estorsione e assolta: “Droga venduta e doveva essere pagata”

Redazione

Accusata di estorsione e assolta: “Droga venduta e doveva essere pagata”

Dom, 12/06/2022 - 10:02

Condividi su:


Mancano gli elementi del reato di estorsione: "considerare la frase 'ti mando gli albanesi' una minaccia è pregiudizio"

Cede cocaina ma non viene pagata e, alla promessa di inviare ‘amici albanesi’ per far eseguire il pagamento, una 30enne è stata prima indagata, poi costretta agli arresti domiciliari per nove mesi e poi condannata a due anni, con rito abbreviato, dal tribunale di Spoleto, per il reato di estorsione.

Assoluzione della Corte d’Appello per il reato di estorsione

La donna è difesa dall’avvocato di Foligno Barbara Di Nicola che ha proposto appello avanti alla Corte d’appello di Perugia che, con sentenza del 7 giugno 2022, ha assolto l’imputata perché il fatto non sussiste.

“Carenza di elementi probatori”

Per l’avvocato Di Nicola c’era carenza di riscontri probatori. La cessione di droga era avvenuta e – come ha ribadito la difesa – la donna aveva diritto ad essere pagata, “non profilandosi un ingiusto profitto con altrui danno, che è l’elemento richiesto per l’estorsione“. Quanto alla questione della ‘minaccia’, l’altro elemento che dovrebbe essere costitutivo per parlare di di estorsione, si sarebbe concretizzata con l’affermazione ‘ti mando gli albanesi’. La difesa ha però sostenuto che ritenere tale espressione una minaccia costituisce un pregiudizio e non un giudizio, poiché, sostiene la difesa, non sarebbe considerata tale un’espressione del tipo “ti mando i danesi o gli svizzeri…“.

Il risarcimento

La cliente chiederà ora il risarcimento per ingiusta detenzione.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!