E78 e ‘Sblocca Cantieri’, Vitali “Fratini ha paura, perde senso delle parole”

E78 e ‘Sblocca Cantieri’, Vitali “Fratini ha paura, perde senso delle parole”

Il candidato a sindaco per ‘Patto Civico’ continua il botta e risposta con il primo cittadino, anche l’on. Marchetti dice la sua

share

Non accenna a placarsi il botta e risposta sulla E78 tra il primo cittadino di San Giustino Paolo Fratini e il candidato a sindaco di ‘Patto Civico’ Lucia Vitali. “Non capiamo le dichiarazioni di Fratini – ha detto quest’ultima – nessuno ha parlato di approvazione di decreti legge. Abbiamo solo riferito che i lotti relativi alla E78 nel tratto Selci Lama (E45) e Santo Stefano di Gaifa, compreso l’adeguamento a 2 corsie della galleria della Guinza (lotto 2) e del tratto Guinza-Mercatello (lotto 3) sono stati inseriti da Anas nello ‘Sblocca-cantieri'”.

Forse la paura e la sua assenza dal panorama politico, lo portano a confondere le situazioni – ha aggiunto Vitali, che ci tiene a sottolineare anche come la sua lista non sia legata ad alcun partito politico – Dispiace che un sindaco non sappia nemmeno capire il contenuto di un banale comunicato stampa, dal momento che nessuno di noi ha parlato di approvazione di decreto legge: adesso ci sono ancora più chiari i motivi per cui il Comune di San Giustino sia ridotto così”.

Anche l’onorevole Riccardo Augusto Marchetti, tirato in ballo, prende posizione: “Ad Umbertide i loro colleghi del Pd paventavano l’arrivo di squadracce fasciste per tutta la campagna elettorale – ha detto il deputato – ma tutti sanno come sono finite le elezioni. Noi parliamo di contenuti, non di fantasmi del passato. Inoltre ricordo che i sindaci di centro sinistra da anni richiedono soldi, ma solamente adesso, con la Lega al Governo si inizia a vedere la luce in fondo al tunnel – ha aggiunto – per cui la bravura è dei primi cittadini che quando c’era al governo il Pd non hanno visto il becco di un quattrino o della Lega con cui si riparte?”.

share

Commenti

Stampa