Droga nell'aria condizionata dell'auto, arrestato ed espulso

Droga nell’aria condizionata dell’auto, arrestato ed espulso

Redazione

Droga nell’aria condizionata dell’auto, arrestato ed espulso

Sorpreso dalla polizia nel parcheggio di un supermercato
Ven, 03/07/2020 - 11:08

Condividi su:


Droga nell’aria condizionata dell’auto, arrestato ed espulso

Droga nell’aria condizionata dell’auto, spacciatore scoperto dalla polizia, arrestato ed espulso.

L’uomo, un cittadino di origini albanesi di 28 anni, era stato sorpreso dagli agenti, a seguito di una specifica attività di appostamento, all’interno di un’area di parcheggio pertinente ad un centro commerciale nei pressi della zona di via Settevalli, mentre armeggiava con fare frenetico all’interno dell’abitacolo dell’autovettura. 

All’arrivo degli agenti l’uomo non aveva saputo dare spiegazioni plausibili della propria presenza all’interno del parcheggio, né di cosa stesse facendo nel mezzo. Effettuato un primo controllo al veicolo venivano reperiti all’interno di un piccolo vano ricavato tra il condotto dell’aria ed il pannello in plastica un involucro in cellophane trasparente contenente 15 ulteriori involucri del medesimo tipo, termosaldati, con all’interno sostanza stupefacente del tipo cocaina. Dalle analisi chimico fisiche effettuate è stato possibile stabilire che lo stupefacente in possesso dell’uomo era idoneo al confezionamento di 24 dosi. 

Condannato dal Tribunale di Perugia ad una pena di 1 anno e 4 mesi di reclusione più 800,00€ di multa, il 28enne albanese, con provvedimento di espulsione del Prefetto della provincia di Perugia Claudio Sgaraglia, è stato accompagnato, da personale dell’Ufficio Immigrazione, diretto dal vice questore aggiunto Erika Veronica Di Francesco, presso la Frontiera Aerea dell’Aeroporto di Perugia S.Egidio, con ordine di rimpatrio a firma del questore Antonio Sbordone.