Dopo Don Matteo a Spoleto arriva Luca Argentero | Via alle riprese di “Copperman”

Dopo Don Matteo a Spoleto arriva Luca Argentero | Via alle riprese di “Copperman”

Il popolare attore sarà protagonista di un film sul delicato tema dell’autismo, riprese al via il 16 luglio | Presto le selezioni per le comparse, si cercano anche maestranze

share

Dopo Terence Hill, Nino Frassica ed il popoloso cast di Don Matteo, a Spoleto arriva Luca Argentero. L’attore, in questi giorni nelle sale cinematografiche di tutta Italia con “Hotel Gagarin”, sarà protagonista di un nuovo film  – “Copperman” – che sarà registrato quasi interamente nella città del Festival dei Due Mondi.

Copperman è un film sulla diversità. Un film con un valore universale, in cui qualsiasi persona che si senta diversa, o lo appaia agli occhi degli altri, può riconoscersi e sentire dentro di sé quanto proprio tale diversità lo renda speciale, unico e per molti aspetti migliore delle persone ritenute normali e uguali alle altre.

Un film che racchiude in sé i principali aspetti dei romanzi di formazione, dall’integrazione sociale all’avventura, dai grandi temi universali e archetipici (amore, amicizia, famiglia).

Le riprese avverranno in estate, dal 16 luglio appunto, per almeno 5 settimane. Da mesi ormai si vociferava di un film con Luca Argentero in città, ma finora era stato mantenuto il massimo riserbo. Ora, dopo i contatti iniziali tra alcuni spoletini e la produzione di qualche mese fa, gli incontri che ne sono seguiti nelle scorse settimane con l’amministrazione comunale e le trattative portate avanti, arriva l’ufficialità sul progetto.

A questo proposito, la produzione, nella persona dell’organizzatore generale Marco Bertogna ringrazia Fabio Tulli e Sonia Giacomettiper avere permesso che il film si possa fare in una città così ospitale”.


Luca Argentero a Spoleto per presentare Copperman | Inizio delle riprese dal 30 luglio


Presto prenderanno il via i casting. Si cercano comparse ma anche location e su quest’ultimo punto è già al lavoro l’attivissimo Stefano Galli. Nei prossimi giorni la produzione tornerà a Spoleto per dei sopralluoghi. Le riprese, dirette dal regista Eros Puglielli, non si terranno soltanto nel centro storico, ma anche in periferia. Oltre alle comparse, si cercano anche maestranze locali. Ma su questi aspetti se ne saprà di più soltanto nei prossimi giorni.

Quel che è certo è che Spoleto, dopo il grande successo sul piccolo schermo grazie a tre stagioni della popolare fiction “Don Matteo” – di cui è attesa anche la dodicesima edizione – è pronta a tornare anche sul grande schermo come in passato.

© Riproduzione riservata

Modificato il 19 giugno 2018

share

Commenti

Stampa