Dimesso dall'ospedale il 71enne colpito con un pugno dopo partita a carte - Tuttoggi

Dimesso dall’ospedale il 71enne colpito con un pugno dopo partita a carte

Redazione

Dimesso dall’ospedale il 71enne colpito con un pugno dopo partita a carte

La Tac ha evidenziato il riassorbimento totale dell'ematoma cerebrale, il tifernate dovrà osservare ora un periodo di riposo
Mer, 28/08/2019 - 18:09

Condividi su:


È stato dimesso, dopo dieci giorni di ricovero nella struttura di neurochirurgia del Santa Maria della Misericordia di Perugia, l’uomo di 71 anni colpito con un pugno alla testa da un 46enne tifernate al bar “3 Bis” Città di Castello, dopo una partita a carte.

I medici dell’ospedale perugino, nel periodo in cui l’uomo è stato ricoverato, hanno effettuato verifiche strumentali e terapie per il riassorbimento dell’ematoma cerebrale e, come spiega la dottoressa Nunzia Cenci, “l’ultima Tac ha evidenziato il riassorbimento totale”. Dopo un breve periodo di osservazione, come riferisce una nota dell’ospedale, il paziente è stato dimesso con l’obbligo di un ulteriore periodo di riposo. L’aggressore è ancora in stato di arresto per lesioni gravi nel carcere di Capanne.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!