Da anni si scambia per lui addebitandogli tasse e multe, lo riconosce per strada e lo fa arrestare

Da anni si scambia per lui addebitandogli tasse e multe, lo riconosce e lo fa arrestare

Massimo Sbardella

Da anni si scambia per lui addebitandogli tasse e multe, lo riconosce e lo fa arrestare

Ven, 19/08/2022 - 15:41

Condividi su:


Da due anni e mezzo forniva l'identità dell'altro, cosa che ha fatto anche con i poliziotti chiamati dall'uomo a cui aveva rubato l'identità

Da anni si spacciava per lui, facendogli addebitare cartelle delle tasse e multe. Poi, finalmente, ha incrociato in via Ruggero d’Andreotto, riconoscendolo, quell’uomo che gli aveva rubato l’identità.

Senza esitare, la vittima ha immediatamente chiamato il Numero Unico di Emergenza Europeo e chiesto aiuto alla polizia di Stato. Gli agenti, giunti sul posto, hanno identificato il richiedente – un cittadino straniero, classe 1976 – che sentito dai poliziotti, dopo aver fornito la descrizione dell’uomo, ha spiegato che quest’ultimo, da anni, utilizzava le sue generalità durante i controlli delle forze dell’ordine e nella sottoscrizione dei contratti di locazione. Questa situazione gli aveva appunto arrecato problemi, come la ricezione di cartelle di pagamento e sanzioni al Codice della Strada.

Gli operatori si sono quindi messi alla ricerca della persona segnalata che è stata trovata, poco dopo, in via San Galigano. Fermato dagli agenti, il cittadino straniero – classe 1969 – alla richiesta di fornire le proprie generalità, si è presentato con i dati anagrafici della vittima. È stato a quel punto accompagnato in Questura per una compiuta identificazione e gli accertamenti del caso. Giunti presso gli uffici di polizia, il 53enne, ha dichiarato agli agenti le sue generalità.

Dagli accertamenti, è emerso che era gravato da numerosi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, contro la fede pubblica e per resistenza a pubblico ufficiale.

Terminate le attività di rito, l’uomo è stato tratto in arresto per il reato di falsa attestazione a pubblico ufficiale sulla identità e deferito in stato di libertà per i reati di sostituzione di persona e calunnia. L’indagato, su disposizione del pubblico ministero, è stato trattenuto presso le celle di sicurezza della Questura fino all’udienza, che ha convalidato l’arresto.

Nei confronti dell’uomo è stato, inoltre, emesso un ordine di lasciare il territorio nazionale entro il termine di sette giorni.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!