Covid e Movida, da venerdì nuove regole: le due ordinanze

Covid e Movida, da venerdì nuove regole: le due ordinanze

Redazione

Covid e Movida, da venerdì nuove regole: le due ordinanze

Vendita di bevande da asporto e uso delle mascherine in centro e a Fontivegge: nuovi orari
Gio, 11/06/2020 - 13:02

Condividi su:


Nuove regole per la cosiddetta “movida” al tempo del Coronavirus. Il Comune di Perugia ha emesso due nuove ordinanze relative alla vendita di bevanda da asporto e all’uso della mascherina nelle zone del centro storico e di Fontivegge.

L’amministrazione comunale aggiusta dunque il tir per la terza volta, dopo l’assembramento (con rissa) nel primo venerdì della Fase 2. Che ha portato oltre 600 ragazzi presenti in centro ad effettuare il tampone (nessuno è risultato positivo al Coronavirus). Le istanze di Confcommercio e degli operatori economici, d’altra parte, hanno portato il Comune ad allargare le maglie.

Ora si torna a cambiare ancora le regole, anche sulla base delle proteste dei residenti, che hanno lamentato schiamazzi e difficoltà di transito con le auto nelle ore della movida nei fine settimana, oltre al decoro urbano.

Vendita di bevande da asporto

In base alla nuova ordinanza, ai titolari di esercizi di vicinato, ai titolari di distributori automatici (ex D.L.vo 114/98) nonché agli esercenti il commercio su aree pubbliche, operanti nella zona del centro storico e di Fontivegge, nelle vie indicate, è fatto divieto di vendere per asporto bevande in contenitori di vetro ed in contenitori metallici, a decorrere dalle ore 20 e fino alle ore 06 del giorno successivo. Limite che vale da venerdì, 12 giugno, fino al 31 ottobre 2020.

Ai clienti è fatto divieto di detenere contenitori di bevande in vetro e lattine, negli stessi orari e per lo stesso periodo.

Le istanze dei residenti

L’ordinanza viene motivata dal Comune con la necessità di “evitare o comunque arginare efficacemente possibili pericoli e disagi per le persone residenti in loco e per coloro che frequentano le predette aree, che hanno diritto di fruirne in condizioni di assoluta tranquillità e sicurezza“.

Per i trasgressori la multa è di 450 euro.

Mascherine fino all’11 luglio

L’altra ordinanza riguarda l’uso delle mascherine. Fermo restando il divieto di assembramento, viene previsto l’obbligo dell’utilizzo di mascherine/sistemi di protezione delle vie respiratorie in tutti i casi di stazionamento dei fruitori delle aree del centro e di Fontivegge, dalle ore 17 alle ore 6 del giorno successivo, nei giorni di venerdì, sabato, domenica, dal 12.06.2020 al 11.07.2020.

Le disposizioni non si applicano ai bambini di età inferiore ai sei anni, nonché ai soggetti con forme di disabilità non compatibili con l’uso continuativo della mascherina, ovvero ai soggetti che interagiscono con i predetti.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!