Covid-19, proteste e denunce contro medici di base e "vigile attesa" - Tuttoggi

Covid-19, proteste e denunce contro medici di base e “vigile attesa”

Marco Menta

Covid-19, proteste e denunce contro medici di base e “vigile attesa”

Ven, 21/01/2022 - 16:17

Condividi su:


Covid-19: a Terni denunce contro i medici di medicina generale che non si prenderebbero cura dei pazienti in modo adeguato; "il vaccino è sperimentale".

Il Covid-19 non sembra cedere il passo, e nemmeno il malcontento di alcuni cittadini che si definiscono “abbandonati” sul fronte delle cure.

Venerdì 21 gennaio, infatti, circa sessanta ternani si sono recati sotto la sede dell’Ordine dei Medici di Terni, animati da spirito di contestazione. A promuovere la protesta pacifica coloro che, per un motivo o per l’altro, “non si sentono più rappresentati dai rispettivi medici di medicina generale”.

“Il protocollo del Ministero della Salute prevede raccomandazioni e non prescrizioni”

I manifestanti, che non si ritengono affatto no vax, intendevano rivolgere domande ai rappresentanti dell’Ordine dei Medici, sulla base di documenti governativi che dichiarerebbero “il contrario delle linee guida assegnate, dall’Ordine stesso, ai medici di medicina generale”. Ad acuire la contrarietà dei protestanti, stando a quanto riportato, la recente sentenza del Consiglio di Stato, secondo cui “il protocollo del Ministero della Salute prevede ‘raccomandazioni’, e non ‘prescrizioni’, per i medici di medicina generale; indica, cioè, comportamenti che rappresenterebbero le migliori pratiche”.

Persichetti: “Smettetela di dirci che il vaccino non è un farmaco sperimentale”

Nella lente del presidio, oltre alla Tachipirina e alla “vigile attesa” per curare il Covid-19 alla comparsa dei primi sintomi, i vaccini. A tal proposito, la portavoce del gruppo, Paola Persichetti, ha riportato una comunicazione del presidente della Federazione nazionale dell’Ordine dei Medici, Filippo Anelli, rivolta al Presidente del Consiglio e al Ministro Speranza. Nel testo di un anno fa si leggerebbe: “Il decreto Sostegni approvato nella riunione del 18 marzo prevede la somministrazione, in via sperimentale, dei vaccini”; “smettetela di dirci che non è un farmaco sperimentale – ha insistito allora Paola Persichetti – quando noi veniamo nei vostri ambulatori”.

La richiesta di un’informazione esaustiva sulla prevenzione, sulla terapia e sui rischi

“I medici sanno solamente dire che questo vaccino è il siero benedetto che salverà l’umanità”, ha affermato con verve caustica Paola Persichetti. “Voi ci avete detto che questo siero benedetto salverà il mondo da una futura moria, da presunti virus trasmissibili; il medico, invece, è tenuto a garantire alla persona assistita un’informazione comprensibile, esaustiva, sulla prevenzione, sulla terapia, sui rischi e sulle complicanze”.

Il consenso informato e l’articolo 1 della Legge 219 del 2017

Altra nota dolente il famoso consenso informato. “L’articolo 1, comma 4, della Legge 219 del 217 – ha annunciato Persichetti – stabilisce che nessun trattamento sanitario può essere iniziato e perseguito se privo del consenso libero e informato della persona interessata”. “Ebbene, il consenso qui è disinformato, e obbligatorio, perché se non lo firmi non lavori”.

Al termine della mattinata, poi, sotto il controllo delle Forze dell’Ordine, Paola Persichetti è entrata negli uffici dell’Ordine dei Medici a consegnare una lista di quesiti.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!