Coronavirus, in una settimana contagiati raddoppiati in Umbria

Coronavirus, in una settimana contagiati raddoppiati in Umbria: i dati

Redazione

Coronavirus, in una settimana contagiati raddoppiati in Umbria: i dati

L'aggiornamento della Regione alle 8 di venerdì 14: 835 le persone in isolamento
Ven, 14/08/2020 - 13:02

Condividi su:


Coronavirus, in una settimana contagiati raddoppiati in Umbria: i dati

Coronavirus, settimana difficile per l’Umbria, con i positivi negli ultimi sette giorni raddoppiati rispetto alla settimana precedente. Alle ore 8 di questa mattina (venerdì 14 agosto) i positivi al Covid-19 nella regione risultano infatti 73, contro i 38 del 7 agosto. Più otto solamente nelle ultime 24 ore.

Questi i dati riferiti alla settimana dal 7 al 14 agosto per ciò che riguarda l’andamento epidemiologico del virus Covid-19 in Umbria, aggiornati alle ore 8 di venerdì 14 agosto e diffusi dalla Regione Umbria. I casi positivi sono passati da 1.488 del 7 agosto a 1.532 del 14 agosto (+ 44); gli attualmente positivi da 38 sono diventati 73 (+ 35).

I guariti sono cresciuti da 1370 a 1379 (+ 9); i ricoveri totali sono passati da 8 a 10 (+ 2); di questi, nessun paziente è rianimazione (invariato).

Aumentano le persone in isolamento in Umbria

I decessi sono 80 (dato invariato). Il totale delle persone attualmente in isolamento sono 835 rispetto alle 756 (+ 79) del 7 agosto. E di queste sono in isolamento contumaciale 63 rispetto ai 30 del 7 agosto (+ 33).

Alle ore 8 di questa mattina il numero complessivo dei tamponi effettuati è di 131.894, rispetto ai 126.654 effettuati alla data del 7 agosto, con un aumento di 5.240 tamponi.

Covid-19, il monitoraggio della Regione

Si ricorda che il paziente ufficialmente guarito è chi risulta negativo in due test consecutivi, effettuati a distanza di 24 ore uno dall’altro.

Dall’attuale tabella riepilogativa è stato eliminato il dato relativo ai pazienti “clinicamente guariti” in quanto non ritenuto più significativo, mentre è stato introdotto il dato relativo al totale dei soggetti “in isolamento”, accanto a quello relativo ai soggetti “in isolamento contumaciale”.