Convegno 100 Comuni per i giovani e Cena per Aglaia - Tuttoggi

Convegno 100 Comuni per i giovani e Cena per Aglaia

Redazione

Convegno 100 Comuni per i giovani e Cena per Aglaia

Relatori la pediatra Margherita Sardo Infirri, il consigliere Roberto Settimi e l'ingegnere Luigi Trollini. Settimi "con 200mila euro si può fare manutenzione di tutti gli impianti sportivi"
Gio, 09/07/2020 - 12:17

Condividi su:


Convegno 100 Comuni per i giovani e Cena per Aglaia

L’Associazione I 100 Comuni si è ritrovata nei giorni scorsi per una cena di beneficenza in favore della benemerita associazione Aglaia ed un convegno incentrato sulle necessità e le problematiche che soprattutto ​ i giovani stanno vivendo in questo periodo di pandemia da Covid-19.

Titolo del convegno che si è tenuto nella Sala conferenze del Country House Valle Rosa di Spoleto era “Quale futuro per Spoleto: sport, scuola, salute”.

L’iniziativa è stata molto sentita dai partecipanti ai lavori (più di ottanta gli intervenuti) che hanno interagito con i vari relatori.

Ad aprire la conferenza è stata la dottoressa Margherita Sardo Infirri che ha affrontato il tema “Gestione e convivenza con l’emergenza Covid, bisogni fisiologici dei giovani”.

Margherita Sardo Infirri

La stimata pediatra ha toccato le difficoltà incontrate dai giovanissimi e dai ragazzi durante il lockdown, puntando l’attenzione specialmente sui minori affetti da disabilità e dando preziosi consigli su come i genitori possono gestire questa difficile ​ situazione.

Roberto Settimi è invece intervenuto sulla tematica “Situazione delle infrastrutture sportive cittadine. Quali prospettive per i ragazzi e per le associazioni?”: dopo aver commentato le difficoltà e le incongruenze sulla ripresa e mancata ripresa dei vari sport, Settimi ha illustrato la mancata manutenzione delle varie palestre e palasport cittadini ricordando come l’attuale amministrazione abbia perso alcune opportunità che avrebbero consentito un loro miglioramento.

Eppure non sarebbero eccessive le risorse da mettere in campo, visto che, per l’esperienza acquisita fino al 2018, quando era consigliere delegato allo sport, per Settimi la manutenzione straordinaria di tutti gli impianti sportivi comporterebbe un esborso di soli 200mila euro.

A concludere i lavori è stato l’ingegnere e docente Luigi Trollini che ha parlato delle difficoltà che le scuole avranno per la riapertura del 1 settembre quando gli insegnanti torneranno in aula per svolgere i corsi di recupero.

Trollini ha chiarito le enormi difficoltà che le scuole avranno per far rispettare il distanziamento sociale tra alunni, difficoltà che non verranno superate neanche con la trasformazione delle palestre scolastiche in aule.

“Il periodo emergenziale Spoleto lo sta vivendo da prima del covid, visto che con il terremoto abbiamo perso la possibilità di utilizzare alcuni istituti come il Liceo scientifico, la scuola Toscano e la Dante Alighieri” ha detto in conclusione il professore.

A moderare il convegno è stato il giornalista Carlo Ceraso, mentre al presidente della Associazione 100 Comuni, Manrico Profili, è toccato il compito, dopo i saluti ai presenti, di tracciare un bilancio delle iniziative portate avanti che quest’anno festeggia il suo dodicesimo anno di attività.

L’associazione in questi anni è stata particolarmente attiva nelle iniziative volte alla promozione socio-culturale del territorio, tra cui si ricordano la donazione del Monumento in memoria delle vittime Militari e Civili nelle missioni di pace, la co-organizzazione del progetto “Spoleto Città cardioprotetta”, la co-fondazione del comitato “la spoletonorcia in MTB”. Nell’anno in corso in collaborazione con altre associazioni e con il patrocinio della città di Foligno, ha donato una handbike in favore di uno sportivo disabile.

Se le condizioni dovute alla pandemia lo permetteranno, in autunno si terrà il 2° Premio Fabrizio Cardarelli, istituito nel 2019 per ricordare la figura del compianto sindaco di Spoleto e che vede la consegna di 2 borse di studio nei confronti di altrettanti studenti che si sono distinti nella matematica.

Nel corso della cena di beneficienza, Manrico Profili, coadiuvato da Ilaria Frascarelli, ha consegnato delle targhe ai rappresentanti di alcune Associazioni di volontariato ed in particolare ai referenti del Cisom (Lorenzo Mariani), della Croce Rossa (Marisa Trabalza) e della Associazione nazionale Carabinieri in congedo (Fabio Militoni).

“La riuscita della cena” ha detto il presidente Manrico Profili “è stata possibile grazie alla disponibilità del Centro Ricevimenti Valle Rosa, MS Multiservizi e della cantina Signae di “Rosso Bastardo””.