Controlli della municipale sulla Apecchiese col telelaser

Controlli della municipale sulla Apecchiese col telelaser

Nel tratto con il limite a 50 km orari controlli stradali intensificati nei week end per sensibilizzare automobilisti e motociclisti, elevata una multa

share

Polizia municipale sulla SR 257 “Apecchiese”: controlli sulla velocità dei veicoli e moto con telelaser. Elevato un verbale da notificare. Una pattuglia della Polizia Municipale di Città di Castello (il vice-comandante Graziano Fiorucci e l’agente scelto, Luca Pazzaglia) ha effettuato nel corso della mattinata di domenica, controlli sulla velocità, con posizionamento al km 12,700, un tratto della strada umbro-marchigiana particolarmente transitato specialmente dalle moto nel periodo estivo.

I recenti interventi del progetto complessivo di rifacimento dell’arteria viaria, lavori di manutenzione e ripristino e adeguamento dei piani viabili a tratti saltuari, effettuati dalla Provincia di Perugia, giunti a conclusione nei primi giorni di luglio scorso, hanno consentito di ristabilire su tutta l’arteria viaria (nel versante umbro) il limite orario di percorrenza di 50  km orari.

In occasione del sopralluogo presso un’area di sosta della strada, proprio al termine dei lavori, i rappresentanti istituzionali, sindaco, Luciano Bacchetta in testa (in quel caso nella veste di Presidente della Provincia di Perugia) alla presenza del Prefetto di Perugia, Claudio Sgaraglia, avevano ribadito la necessità di sensibilizzare gli utenti della strada, in particolar modo i motociclisti, al rispetto delle regole, del codice della strada e dei limiti dei velocità. In linea con quelle disposizioni il comune di Città di Castello, in sinergia e fattiva collaborazione con le forze dell’ordine, ha deciso di intensificare i controlli sulla “Apecchiese”, in particolare nei fine settimana estivi.

L’Apecchiese è la strada di collegamento interregionale Umbro-Marchigiana di oltre 53 chilometri di lunghezza: si estende da Città di Castello ad Acqualagna, passando per Apecchio e Piobbico in Provincia di Pesaro-Urbino. Il tratto umbro, ricadente interamente sul territorio del comune di Città di Castello, interessa circa 20 chilometri di strada (19,935 Km per la precisione) che risulta di competenza regionale, ma di gestione provinciale. Una strada molto transitata, soprattutto da motociclisti e appassionati delle due ruote, perché caratterizzata da una gran quantità di curve, quasi da record in rapporto ai chilometri totali. Sono infatti 141 le curve rilevate e rese note dai tecnici della Provincia di Perugia, alle quali si aggiungono 12 rettifili, alcuni dei quali in semicurva.

share

Commenti

Stampa