Concorso Rai, tutti umbri i 4 giornalisti vincitori per Via Masi: di Spoleto, Foligno, Perugia e Panicale | Sperano in 8 - Tuttoggi

Concorso Rai, tutti umbri i 4 giornalisti vincitori per Via Masi: di Spoleto, Foligno, Perugia e Panicale | Sperano in 8

Carlo Ceraso

Concorso Rai, tutti umbri i 4 giornalisti vincitori per Via Masi: di Spoleto, Foligno, Perugia e Panicale | Sperano in 8

Ven, 07/05/2021 - 08:22

Condividi su:


La Rai incrementa l’organico della redazione dell’Umbria nominando ben 4 giornalisti, 3 uomini e 1 donna, risultati vincitori dell’ultimo concorso indetto da Viale Mazzini e riservato ai giornalisti professionisti. Già prima dell’estate i 4 prenderanno servizio nella sede di Via Masi a Perugia, diretta dal caporedattore Luca Ginetto.

E’ stata la stessa Rai a darne notizia sul proprio sito pubblicando la graduatoria sia dei vincitori, che degli 8 idonei che potranno essere chiamati in servizio entro i prossimi 2 anni in caso di sopravvenute esigenze.

I vincitori sono tutti umbri e originari della provincia di Perugia: Massimo Solani di Spoleto (iscritto all’Ordine del Lazio), Dario Tomassini di Foligno, Giulia Bianconi di Perugia e Andrea Rossini di Panicale (tutti iscritti all’OdG dell’Umbria). I vincitori per la regione Umbria del concorso indetto dalla Rai per selezionare 90 giornalisti professionisti da assegnare alle redazioni delle sedi regionali e delle province autonome italiane.

Al concorso Rai per l’Umbria hanno partecipato 138 candidati, numero che si è assottigliato fino a 12, quanti sono stati coloro che hanno superato brillantemente anche la terza prova.

Gli 8 idonei, anche loro iscritti all’OdG di Umbria e Lazio e sono Elisa Marioni, Caterina Villa, Alessandro Catanzaro, Monica Tasciotti (Lazio), Gabriele Salari (Lazio), Ivano Porfiri, Osvaldo Baldacci (Lazio) e Daniele Sborzacchi.

Massimo Solani

Tutti nomi conosciuti del giornalismo umbro e nazionale, della carta stampa e online come della televisione.

Tra i giornalisti più noti spicca Massimo Solani, 42 anni, una laurea con lode in Comunicazione e una esperienza, anche nella comunicazione istituzionale, che lo ha portato a ricoprire la qualifica di vice caposervizio a L’Unità (dove si è occupato di cronaca, giudiziaria e sport).

E ancora a Sky, Il Foglio e una consolidata attività quale giornalista investigativo per Greenpeace. E’ stato impegnato in media tour con lo Stato Maggiore Difesa con attività sul campo in Kosovo, Libano e Afghanistan. Con il giornalista Francesco Luti ha pubblicato il libro “Non solo coppe, Berlusconi e il Milan” (Limina, Arezzo).

© Riproduzione riservata

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!