Concorsi del Comune di Spoleto, ditta incaricata delle preselezioni finisce sotto sequestro - Tuttoggi

Concorsi del Comune di Spoleto, ditta incaricata delle preselezioni finisce sotto sequestro

Sara Fratepietro

Concorsi del Comune di Spoleto, ditta incaricata delle preselezioni finisce sotto sequestro

Rescisso l'incarico con la ditta che doveva occuparsi delle preselezione di 3 concorsi, incaricata una nuova
Sab, 08/02/2020 - 08:09

Condividi su:


Concorsi del Comune di Spoleto, ditta incaricata delle preselezioni finisce sotto sequestro

I quasi 400 partecipanti al concorso per educatori di asili nido indetto dal Comune di Spoleto nei mesi scorsi da tempo si chiedevano il perché dell’assenza di notizie sul prosieguo delle selezioni. Ora la risposta a silenzi e ritardi è arrivata, mentre finalmente a breve la situazione sembra destinata a sbloccarsi, anche per altri concorsi comunali.

L’appalto per le preselezione di 3 concorsi

A provocare la pausa prolungata è stato infatti il sequestro preventivo da parte del tribunale di Nola nei confronti della ditta di Salerno che era stata incaricata dal Comune di Spoleto per occuparsi delle preselezioni di 3 procedure concorsuali. Visto il provvedimento giudiziario, l’amministrazione comunale ha provveduto a rescindere il contratto ed incaricare quindi una nuova società, questa volta di Genova, per le preselezioni.

Quanto è accaduto nelle scorse settimane lo si apprende da una determinazione dirigenziale, la 61 del 31 gennaio 2020, a firma del dirigente economico finanziario Giuliano Antonini.

Nel mirino l’agenzia Selezioni e Concorsi

Il Comune, infatti, con una determina di fine ottobre 2019, aveva affidato “il servizio di organizzazione e gestione delle fasi di preselezione pubblica relativo a tre procedure concorsuali per l’assunzione a tempo indeterminato di vari profili professionali alla ditta Agenzia Selezioni e Concorsi Soc. coop. a mut. Prev. per un importo unitario offerto pari a € 5,80 a candidato, per un importo complessivo stimato di euro 8.700,00 oltre Iva“.

In data 18 dicembre 2019, però, al Comune è arrivata una pec “da parte del nominato amministratore giudiziario con la quale si informa l’ente che la società affidataria di cui in premessa è stata destinataria di un provvedimento giudiziario di sequestro preventivo reso dal GIP di Nola”.

Nell’inchiesta campana, quattro persone sono finite in manette, tra cui il presidente dell’Agenzia Selezioni e Concorsi, con l’accusa di aver pilotato assunzioni pubbliche.

Selezioni per maestri d’asilo presto ripartiranno

Il servizio citato, comunque, non era ancora partito e così il Comune di Spoleto ha risolto il contratto con la ditta salernitana ed ha incaricato invece la società Merito srl. A breve, dunque, il concorso per educatori di asili nido dovrebbe riprendere il suo iter e potranno svolgersi regolarmente anche gli altri concorsi indetti, come quello per agenti di polizia municipale.

Aggiungi un commento