Commenta profilo Fb della fidanzata di un altro | Lo picchiano in due - Tuttoggi

Commenta profilo Fb della fidanzata di un altro | Lo picchiano in due

Redazione

Commenta profilo Fb della fidanzata di un altro | Lo picchiano in due

Le botte tra minori ai Giardini Carducci | La polizia conclude le indagini
Mar, 04/10/2016 - 14:10

Condividi su:


Commenta profilo Fb della fidanzata di un altro | Lo picchiano in due

E’ sabato pomeriggio, il 26 scorso, ed un 15enne chiama la polizia dai Giardini Carducci riferendo di essere stato aggredito.
I Poliziotti del Centro Storico arrivano velocemente sul posto, dove  acquisiscono le testimonianze di una brutta aggressione che solo per fortuna si è conclusa con lesioni lievi della vittima, curate sul posto da una ambulanza e successivamente medicate al pronto soccorso.

Botte tra coetanei – La vittima ha raccontato agli agenti di essere stato avvicinato da due suoi coetanei. Poi l’aggressione: mentre uno lo teneva l’altro lo colpiva con dei pugni al volto. Solo grazie all’intervento di alcune persone presenti ha scongiurato conseguenze peggiori. A quel punto gli aggressori sono fuggiti.
Gli agenti sul posto hanno avviato le prime indagini, acquisendo le testimonianze dei presenti e le immagini del sistema di videosorveglianza in zona nella città.

I commenti su Facebook – Al termine delle indagini, la verità: la vittima dell’aggressione, uno studente del Giordano Bruno, qualche giorno prima aveva scritto dei commenti sul profilo Facebook di una coetanea, che frequenta un altro istituto. La cosa non è piaciuta ad un 16enne di San Sisto, attuale fidanzato della giovane. Quest’ultimo, quando lo ha visto in centro a Perugia, ha pensato di fargliela pagare; ha chiesto l’aiuto ad un 18enne e insieme lo hanno aggredito.
L’amico lo ha preso per le spalle, trattenendolo e impedendogli di difendersi e di scappare; lui ha cominciato a colpirlo con pugni in faccia.
Le indagini effettuate dall’Ufficio Controllo del territorio hanno consentito di identificare e rintracciare i due aggressori; entrambi  sono stati quindi segnalati alla Procura della Repubblica per i Minorenni per  lesioni e minacce.

©Riproduzione riservata

Aggiungi un commento