Ciclismo, team Bovara Junior si mette in mostra alla Coppa del Mare di Alba Adriatica

Ciclismo, team Bovara Junior si mette in mostra alla Coppa del Mare di Alba Adriatica

share

Alla 25° Coppa del Mare ad Alba Adriatica, vinta da Francesco Pedante, dell’Acqua e Sapone Masciarelli, i quattro moschettieri del Bovara junior si sono dimostrati squadra aggressiva, pronta a dare battaglia. Compatti, mossi da comuni intenti, hanno fatto una gara egregia.

I due nuovi arrivati, Daniele Frenguelli e Tommaso Masciotti, alla prima assoluta, nei primi giri si sono visti spesso in testa a controllare la corsa, almeno fino a quando la Dea bendata, che oggi non ci ha visto molto dalla parte del Bovara, non ha incominciato a dire la sua; in una gara molto muscolare, visto il percorso interamente pianeggiante, Tommaso Masciotti infatti è stato vittima di un colpo proibito alla bici che non gli ha consentito di finire la gara.

Luca Masciotti alla fine 5° sulla linea del traguardo, su un terreno a lui congeniale è stato protagonista per tutta la giornata. Due volte in fuga solitaria, la seconda a pochi giri dalla fine, quando ha vinto il traguardo volante del 25° giro, rimanendo in testa quasi tre giri. L’ottimo quinto posto finale poteva essere anche risultato migliore se nell’ultima curva non avesse perso per un momento il pedale che l’ha ritardato quel tanto da non consentirgli una volata alla pari.

Niente male infine Marco Fabiani che su un terreno certamente non suo, dopo aver pagato il proprio tributo alla sfortuna ( si è dovuto fermare per cambiare una scarpa ), ha vinto il primo dei due traguardi volanti al 15° giro, e poi nel finale, sul lunghissimo rettilineo opposto a quello del traguardo, in una sfida solitaria col “treno” dell’Acqua e Sapone, ha saputo pilotare Luca alle primissime posizioni alla curva finale.

Una corsa quella di Alba Adriatica che ha detto molto sul carattere dei ragazzi del Bovara Juinior. Se confermeranno di essere squadra, come lo sono stati in questa occasione, i buoni risultati verranno ancora e come i moschettieri di Dumas, sapranno farsi valere al cospetto dei numerosi avversari.

share

Commenti

Stampa