Ciclismo, “I borghi più belli d’Italia” sbarca in Umbria

Ciclismo, “I borghi più belli d’Italia” sbarca in Umbria

share

Saranno sei i “Borghi più belli d’Italia”, tra i ventidue che annovera l’Umbria, che saranno attraversati dalla prima edizione della cicloturistica nazionale organizzata dall’Associazione sportiva dilettantistica Asd Team Maté, in collaborazione con l’associazione “I Borghi più belli d'Italia” e con il sostegno, tra gli altri, della Regione Umbria. I partecipanti partiranno dal centro storico di Castiglione del Lago, e faranno tappa a Deruta, Bettona, Torgiano, Panicale e Paciano, secondo un percorso di circa 120 chilometri.
“Un nuovo evento con cui intraprendiamo la strada dello sport, finora inedita per l’Associazione, per la valorizzazione e la promozione dei nostri luoghi e delle loro ricchezze architettoniche, culturali, ambientali, enogastronomiche”, ha affermato il presidente nazionale dei ‘Borghi più belli d’Italia’, Fiorello Primi durante la conferenza-stampa di presentazione che si è svolta stamani a Perugia, a Palazzo Donini. “Per la gara di domenica 18 settembre, valida come quinta prova del campionato italiano di cicloturismo – ha rilevato Sergio Terlizzi, vicepresidente dell’Asd Team Matè e responsabile del settore Fuoristrada del Comitato regionale Umbria della Federazione ciclistica italiana – giungeranno numerosi gruppi sportivi da fuori regione ed ospiti internazionali. Il percorso sarà abbastanza impegnativo, con altimetrie importanti, ma in ogni Borgo è prevista la possibilità di sosta e ristoro, per poter ammirare il centro storico e il territorio. Abbiamo previsto anche ‘navette’ per trasferire gli accompagnatori e i familiari lungo il tragitto della gara, con una guida che illustrerà storia e caratteristiche dei Borghi”.   
Molti i premi in palio per questa edizione: saliranno sul podio il Comune dei “I Borghi più belli d’Italia” con il maggior numero di partecipanti, il gruppo di stranieri più numeroso, il partecipante italiano o straniero proveniente da più lontano e le trenta società che avranno realizzato il maggior punteggio sulla base della somma dei partecipanti iscritti. Sarà un evento utile a ricordare le numerose produzioni per le quali l’Umbria rappresenta un’eccellenza: dalle ceramiche di Deruta, al vino, con una etichetta speciale a ricordo della prima edizione della cicloturistica.
“Questa prima edizione si snoderà nel comprensorio del Trasimeno e nell’area del Perugino – ha sottolineato Fiorello Primi– per poi coinvolgere, il prossimo anno, i ‘Borghi’ della Valle Umbra, con partenza e arrivo a Spello, e nel 2013 la Valnerina ternana. L’obiettivo è quello di partire da queste gare per costruire percorsi organizzati e permanenti, ben segnalati, che possano essere utilizzati durante tutto l’anno dai cicloturisti, con una adeguata rete di accoglienza e ospitalità, arricchendo con una nuova proposta l’offerta turistica dell’intera Umbria”.
Anche l’assessore regionale al Turismo e Sport, Fabrizio Bracco, è intervenuto durante la conferenza, affermando che “l’Umbria si conferma come regione particolarmente vocata ad ospitare eventi sportivi, delle più varie discipline, a  livello nazionale e internazionale, elemento non secondario per favorire lo sviluppo economico dell’Umbria. La cicloturistica ‘I borghi più belli d’Italia’ e le sue finalità ne sono un’ulteriore dimostrazione”. Bracco ha poi aggiunto che la manifestazione è stato un progetto fortemente voluto, “che abbiamo inteso sostenere fin da subito, convinti che contribuirà alla valorizzazione dei nostri territori e ad aumentare la loro attrattività. Potrà integrarsi con la rete umbra delle piste ciclabili che verrà realizzata non appena saranno resi disponibili i fondi ‘Fas’, per le aree sottoutilizzate, e che consentirà di percorrere tutta l’Umbria, in sicurezza, stimolando i turisti, ma anche gli stessi umbri, a raggiungere in bicicletta i suoi luoghi e centri più suggestivi”. Importanti le parole di Carlo Roscini, presidente del Comitato regionale Umbria della Federazione ciclistica italiana, secondo il quale “il turismo legato all’attività sportiva dà lustro all’attività stessa e fa sì che contribuisca allo sviluppo economico e sociale dell’Umbria”.
  Alla conferenza-stampa ha preso parte anche Giovanni Magara, presidente regionale dell’Avis Umbria, che contribuirà a promuovere la manifestazione anche quale veicolo per diffondere la cultura della donazione di sangue. Sono intervenuti, inoltre, il coordinatore regionale dei “Borghi più belli d’Italia” e assessore al Turismo del Comune di Deruta, Laura Buco; l’assessore allo Sport del Comune di Castiglione del Lago, Alessio Meloni; l’assessore al Turismo e allo Sport del Comune di Bettona, Franco Massucci, e l’assessore al Turismo del Comune di Paciano, Maria Chiara Verdacchi.
  Programma e modalità di partecipazione alla prima edizione della  cicloturistica sono disponibili “on line”, all’indirizzo www.cicloturisticaborghi.com.

 

share

Commenti

Stampa