Centro storico, arrivano nuovi varchi | Ecco la mappa delle nuove collocazioni

Centro storico, arrivano nuovi varchi | Ecco la mappa delle nuove collocazioni

Previsti quelli in uscita e quelli contro i ‘furbetti’ che aggirano i divieti | L’area pedonale sarà blindata

share

I varchi elettronici in centro storico raddoppiano, l’amministrazione comunale è pronta ad installarne altri otto che andranno ad aggiungersi ai cinque già esistenti.

Per ora siamo solo al progetto preliminare che rientra nel più ampio ed articolato piano dell’Agenda Urbana, ma i nuovi sistemi dovrebbero essere installati e quindi entrare in funzione entro il prossimo anno.

Questa volta siamo veramente alla tolleranza zero! Varchi strategici contro i ‘furbetti’ ed anche i tanto invocati quanto attesi ‘varchi in uscita’ e poi, restrizione totale per l’area pedonale urbana nel cuore del centro storico.

Uno spunterà lungo via Oberdan all’altezza di via Borghetto, la via che scende in basso a destra prima dell’intersezione con Corso Cavour. Servirà per evitare che i veicoli scendendo da via Oberdan e percorrendo via Istituto Denti, confluiscano poi in via Piermarini  per dirigersi quindi verso le Poste Centrali o in via Umberto I.

Tra l’altro, viene da chiedersi per quale motivo lo stesso provvedimento non venga adottato anche per via dei Monasteri, che da via Garibaldi conduce in via Umberto I, proprio alla stessa altezza, e che, nonostante il divieto di accesso ai non residenti, viene usata come scorciatoia.

Altro varco ‘anti furbetti’ previsto nel piano, sarà piazzato in via San Giovanni dell’Acqua all’altezza dell’incrocio con via Isolabella. Qui, per aggirare il varco a ridosso degli Orfi Orfini, c’è chi passa lungo il muro del parco e poi si immette nei vicoli sino a sbucare in via Arti e Mestieri spesso, tra l’altro, parcheggiando senza permesso nell’area riservata ai residenti dietro il piazzale di Palazzo Candiotti.

Ci sono poi i ‘famosi varchi in uscita’: uno è previsto in via Umberto I all’incrocio con via Oberdan, praticamente difronte a Porta San Felicianetto; l’altro all’imbocco di via Marconi da piazza San Domenico, all’altezza di via Santa Maria Infraportas, nei pressi dell’edicola.

Gli altri saranno ‘da guardia’ alla già ristrettissima area pedonale. Un varco in via Saffi all’intersezione con via Gramsci, all’altezza del ‘fiscolaro’.

Un altro in via Mazzini, all’imbocco con via Benedetto Cairoli che impedirà di fatto l’arrivo in piazza Matteotti e quindi via Cesare Battisti – piazza San Francesco.

Ma non finisce qui: un varco sarà posizionato sempre in via Mazzini, all’imbocco di via Cesare Agostini, per consentire l’accesso solo sino a piazza Matteotti bassa; l’altro in fondo a via Garibaldi all’altezza di piazzetta del Suffragio, evitando l’accesso su via della Nunziatella che conduce in piazza Faloci Pulignani.

share

Commenti

Stampa