Centova, il Consiglio contro il nuovo fast food

Centova, il Consiglio contro il nuovo fast food

Ok all’odg di Mirabassi e Borghesi | Fioroni: ordinanza del sindaco contro lavori abusivi


share

Prosegue la battaglia dei consiglieri Mirabassi e Borghesi sull’area urbanistica Centova, allarmati per l’imminente apertura di un fast food nella zona collocata nell’area antistante l’Istituto Capitini, in zona Centova e che alcune fonti sosterrebbero gestite da Burger King e del colosso americano del pollo fritto Kfc (Kentucky Fried Chicken),

>> Voce smentita nel caso di KFC, dalla stessa catena di ristoranti.

Con 11 voti a favore e 6 astenuti (Pittola, Varasano, Numerini, Marcacci, Cenci e Tracchegiani) il Consiglio comunale di Perugia ha approvato l’ordine del giorno presentato da Mirabassi e Borghesi. Dal punto di vista urbanistico, si ricorda nell’ordine del giorno,, in quell’area, classificata come Pcu, sarebbe solo consentita la realizzazione di un parcheggio pubblico a raso, sia ad opera di soggetti pubblici che privati, ferma restando la necessità di un opportuno titolo abilitativo. L’area in questione risulta essere sottoposta a vincoli ambientali e paesaggistici, pertanto sono previste particolari prescrizioni e procedure da seguire per ottenere i documenti autorizzativi relativamente ad eventuali nuove edificazioni.

Nel dispositivo finale, pertanto, i due consiglieri chiedono all’Esecutivo di attivare l’ufficio controlli perché vengano fatte tutte le verifiche di competenza.

L’assessore Fioroni ha chiarito che la segnalazione pervenuta agli uffici evidenziava la presenza di movimentazioni di terra nell’area interessata; a seguito di apposite verifiche è emerso che tali opere non erano autorizzate e, dunque, dovevano ritenersi abusive. Per questo il sindaco ha emesso un’apposita ordinanza di ripristino delle condizioni preesistenti cui i destinatari hanno già ottemperato.

Articolo modificato il 13 dicembre 2019

share

Commenti

Stampa