Casa sgomberata in via Tre Venezie, espulso un altro giovane straniero

Casa sgomberata in via Tre Venezie, espulso un altro giovane straniero

Il giovane egiziano aveva un permesso di soggiorno ma nell’ultimo anno ha collezionato ben 2 condanne per spaccio e rissa | 96 i decreti di espulsione notificati dalla Questura di Terni

share

Dopo l’operazione di ieri, in cui è stata sgombrata una casa occupata illegalmente da stranieri in via Tre Venezie e che ha portato alla denuncia e all’accompagnamento in frontiera di un pregiudicato marocchino, nei successivi accertamenti, è stato rintracciato un cittadino egiziano risultato irregolare.

Il giovane, in Italia in virtù di un permesso di soggiorno per minore età, che era stato poi rinnovato dal Giudice fino al compimento del 21 anno di età, in quanto affidato ad una struttura,  avrebbe dovuto, alla scadenza del termine concesso, trovare un lavoro per essere in grado di mantenersi economicamente e così poter restare regolarmente sul Territorio Nazionale.

Questo però non è successo, al contrario, l’egiziano,  ha riportato nell’ultimo anno ben due condanne a Terni, una per detenzione e spaccio di stupefacenti ed un’altra per rissa in un noto locale della movida, perciò considerato il suo comportamento pericoloso per l’ordine e la sicurezza pubblica, è stato espulso ed immediatamente accompagnato dall’Ufficio Immigrazione presso il Centro di Permanenza e Rimpatrio di Brindisi.

Con quello di ieri, salgono a 96 i decreti di espulsione notificati dall’Ufficio Immigrazione della Questura ternana, diretto dal Vice Questore Francesca Peppicelli (nella foto); di questi 96 stranieri espulsi, 20 sono stati accompagnati nei CPR italiani per il successivo rimpatrio.

share

Commenti

Stampa