CARABINIERI:  ARRESTATO UN GIOVANE PER SPACCIO E DUE DENUNCE PER GUIDA IN STATO D'EBBREZZA

CARABINIERI: ARRESTATO UN GIOVANE PER SPACCIO E DUE DENUNCE PER GUIDA IN STATO D'EBBREZZA

share

Un arresto e due denunce. E' il bilancio dell'ultima ondata di controlli effettuati dai Carabinieri. Infatti Durante i controlli del fine settimana i Carabinieri della Compagnia di Foligno (hanno operatoi i militari dell'Aliquota Radiomobile), nella serata di sabato, hanno tratto in arresto per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, un ragazzo di anni 23 di Foligno. Il giovane è stato controllato in centro storico e sottoposto a perquisizione personale è stato trovato in possessodi tre di haschish, già confezionate e pronte alla vendita. La perquisizione è stata estesa all'abitazione del giovane dove sono state rinvenute ulteriori quaranta dosi dello stesso stupefacente, sempre confezionate con la medesima tecnica e pronte alla vendita, nonché il materiale utilizzato per il confezionamento e un bilancino elettronico di precisione che veniva utilizzato per “pezzare” lo stupefacente nella quantità stabilita da confezionare e da rivendere, Lo stupefacente in tutto quasi 80 grammi per un controvalore sul mercato di circa 500/600 euro è stato sequestrato come il restante materiale. Questa mattina si è svolta l'udienza di convalida dell'arresto e dopo la convalida il giovane veniva rimesso in libertà in attesa del giudizio. Sempre nei controlli del sabato sera finalizzati alla prevenzione di prevenzione degli incidenti stradali, i Carabinieri guidati dal capitano Andrea Mattei hanno denunciato due persone un italiano ed un macedone, entrambi residenti a Foligno, per guida in stato di ebbrezza alcolica, con ritiro della patente e sequestro dei veicoli perché il tasso alcolico era superiore all' 1,50. I due venivano fermati nella notte mentre percorrevano viale Firenze e viale Ancona. Dall'inizio dell'anno sono più di quaranta le patenti ritirate per tale motivo dai Carabinieri che in particolare nel fine settimana hanno intensificato i controlli per evitare il triste fenomeno delle cosiddette “stragi del sabato sera”.

share

Commenti

Stampa