Campionato italiano di moto ‘Trial outdoor’, la prima tappa parte da Gubbio

Campionato italiano di moto ‘Trial outdoor’, la prima tappa parte da Gubbio

Sabato 24 e domenica 25 marzo la città si trasforma in un circuito, ecco il programma e le modifiche alla circolazione

share

Gubbio si prepara ad accogliere sabato 24 e domenica 25 marzo, il Campionato Nazionale di Trial outdoor, con la prima tappa del percorso italiano. L’evento sportivo di moto è promosso e organizzato dall’associazione eugubina ‘Motoclub Trial Gas e Frizione’ di cui è presidente Gabriele Notari, d’intesa con il Comune di Gubbio, la Federazione Motociclistica Italiana e il Comitato Regionale Umbria, con il patrocinio del Coni.

Gubbio è sempre più accreditata come ‘città dello sport’ – commentano il sindaco Filippo Mario Stirati e l’assessore Gabriele Damianipunto di riferimento per prestigiosi eventi in varie discipline, offrendo attrattive di un’ospitalità complessiva, fatta di storia, tradizione, cultura. Per la nostra amministrazione è un ulteriore banco di prova che ci aiuta a crescere e a misurare la capacità di essere all’altezza delle sfide. Un plauso va all’associazione ‘Motoclub Trial Gas e Frizione’, che ha saputo organizzare l’evento e collaborare, affinché Gubbio fosse scelta per ospitare la prima tappa del campionato”.

Sono oltre 110 gli iscritti attuali, provenienti da tutta Italia per disputare la gara di 8.200 metri di percorso. Il quartier generale è piazza 40 Martiri, dove alle 14 di sabato 24 ci sarà l’apertura del paddok (che sarà anche nel parcheggio del Teatro Romano) e delle operazioni preliminari, mentre alle ore 18 avverrà la presentazione della gara nella sala convegni del Convento di S. Francesco. Domenica 25 marzo è prevista la partenza alle ore 9 dall’area riservata di fronte al Monumento dei Caduti, percorrendo viale della Rimembranza, via di Porta Romana, via dei 5 Colli, strada San Felicissimo, Madonna del Sasso fino alla chiesina omonima, sentiero CAI fino al Parco di Coppo, per poi ridiscendere fino alla Prima Cappellucci, e rientrare in città per via Appennino, largo S. Marziale, via Dante, via del Cavarello, viale della Rimembranza fino a piazza 40 Martiri. E’ comunque garantita la circolazione in piazza 40 Martiri e domenica verrà predisposto un servizio navetta per visitatori dalle ore 8,30 alle 17,30.

Siamo nati come associazione nel 2006 e contiamo 35 iscritti – spiega il presidente dell’associazione ‘Motoclub Trial Gas e Frizione’ Notari tutti appassionati di moto trial, uno sport che in Italia vede i primi pioneri negli anni ’60 ed è in forte crescita. Siamo orgogliosi di poter ospitare questa competizione nazionale che già abbiamo organizzato nel 2015 e ringraziamo l’amministrazione per la disponibilità e la collaborazione accordate per la migliore riuscita della manifestazione”.

Il trial è uno sport relativamente giovane, nato in Inghilterra agli inizi del XX secolo, dove si svolgono le prime competizioni con moto di serie impegnate in percorsi accidentati. Dopo lo stop durante la seconda guerra mondiale, riparte il trial moderno, con i primi prototipi delle più famose case inglesi: Norton, AJS Matchless, Ariel, Triumph, Francis-Barnett, Sun, BSA, Greeves a molte altre appositamente progettati per questo nuovo sport. Il trial rappresenta un valido banco di prova per misurare l’abilità di guida dei piloti e nel contempo un eccellente punto di confronto dei mezzi.

Il Settore Polizia Municipale comunica che, in occasione dell’evento saranno apportate le seguenti modifiche al traffico: dalle ore 8 di sabato 24 alle ore 20 di domenica 25, e comunque fino al termine della manifestazione, è stabilito il divieto di sosta con rimozione in Piazza 40 Martiri, davanti alla statua del Milite Ignoto nonché in Largo San Francesco e Via degli Ortacci (aperta alla circolazione per i veicoli dei partecipanti al campionato); dalle ore 8 del 24 alle ore 20 del 25 è stabilito il divieto di sosta con rimozione ed inversione del senso di marcia in Via del Cavarello, nel tratto compreso tra Viale della Rimembranza e Via di Fonte Avellana, e divieto di sosta con rimozione nel parcheggio del Teatro Romano ad eccezione dei veicoli dei partecipanti alla manifestazione; è stabilito, dalle ore 5 del 24 alle ore 21 del 25 marzo, il trasferimento del capolinea degli autobus di linea presso il parcheggio Leonardo da Vinci.

share

Commenti

Stampa