Cabiria, da venti anni sulla strada - Tuttoggi

Cabiria, da venti anni sulla strada

Redazione

Cabiria, da venti anni sulla strada

Un aiuto alle prostitute a difendersi da HIV e malattie trasmissibili con rapporti sessuali
Lun, 19/11/2018 - 16:40

Condividi su:


Cabiria, venti anni sulla strada, per aiutare prostitute a difendersi dall’HIV ed altre malattie trasmissibili con rapporti sessuali non protetti. Compie venti anni di attività l’Unità di Strada Cabiria -Arci Solidarietà Ora d’Aria Perugia. Per l’occasione, organizza una serie di eventi ed incontri pubblici.

Arriva per la prima volta a Perugia il collettivo dei Conigli Bianchi, artisti ed attivisti uniti contro la sierofobia. Dopo 30 anni di imbarazzo e tabù, nasce un progetto che cerca di rovesciare la paura dell’HIV e trasformarla in potere. Mercoledì 21 novembre alle ore 18, presso Umbrò, Via Sant’Ercolano 2 – Perugia, ci sarà l’inaugurazione della mostra ‘Six Little Rabbits’ a cura dei Conigli Bianchi. 36 illustratori che hanno “donato” le loro matite per cercare di sfatare i miti più diffusi sulla sieropositività, provando a ridisegnare l’immaginario collettivo sull’HIV.

Giovedì 22 novembre alle ore 21:30, presso il Cinema Nuovo Méliès, andrà in scena lo spettacolo Bianconiglio sulla prevenzione delle MST (Malattie Sessualmente Trasmesse) a cura dei Conigli Bianchi. Un viaggio nel paese della “sieroconsapevolezza”, un’ora e mezzo di proiezioni in esclusiva tra rivelazioni e disegni dal vero.

Per l’occasione del ventennale, inoltre, l’UDS Cabiria ospiterà nella città di Perugia l’incontro nazionale delle unità di strada che si terrà il 22 e il 23 novembre tra Sala Sant’Anna ed Umbrò. L’incontro vedrà presenti le unità di strada e di contatto che si occupano di prostituzione, tratta e accattonaggio provenienti da tutta Italia per un momento di confronto e approfondimento sui temi salienti.

L’Unità di strada Cabiria nasce nel 1998 per volontà di Arcisolidarietà – Ora d’Aria Perugia – commenta la coordinatrice Barbara Pilati – con l’obiettivo di creare un servizio mirato alla riduzione del danno da HIV e dalle malattie a trasmissione sessuale tra le/i sex workers migranti”. Oggi l’unità di strada Cabiria è parte del progetto Free Life 2 della Regione Umbria, e nello specifico si occupa di: mappatura e rilevazione fenomeno prostituzione in strada e all’aperto in genere; attività di primo contatto per fornire informazioni, mediazione sociale e riduzione del danno delle malattie a trasmissione sessuale; sperimentazione di azioni volte all’emersione dello sfruttamento sessuale, indoor mediante annunci sui mezzi di comunicazione locali.

Operiamo su tutto il territorio regionale – conclude Barbara Pilati – attraverso uscite in strada nei luoghi della prostituzione (Perugia, Spoleto, Todi, Umbertide, Gubbio, Camporeggiano, Terni), forniamo assistenza socio-sanitaria, portiamo materiale informativo sulla prevenzione, preservativi ed informazioni riguardanti la legislazione e i diritti della persona”.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!