Buona sanità all’ospedale di Terni, la lettera di ringraziamento di una donna

Buona sanità all’ospedale di Terni, la lettera di ringraziamento di una donna

La signora Consalvi “Per noi, la sanità in Umbria funziona, anche se la struttura del Santa Maria di Terni non è così nuova, abbiamo trovato competenza, professionalità e tecnologia”

share

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di una lettrice, Assunta Consalvi, che vuole elogiare l’ospedale di Terni ed il suo personale dopo l’esperienza positiva per le cure ricevute da suo marito, soprattutto in questo periodo in cui la sanità umbra è nell’occhio del ciclone.

“In questo momento difficile per la sanità in Umbria sento il dovere di testimoniare la mia esperienza più che positiva con l’Azienda Ospedaliera Santa Maria di Terni. Nei mesi scorsi mio marito è stato ricoverato per due interventi chirurgici alla carotide e all’aorta addominale c/o la Chirurgia Vascolare diretta dal dott. Fiore Ferilli. Non conoscevamo quel reparto e il dott. Ferilli lo avevamo incontrato per la prima volta durante le visite ambulatoriali. 

Ci siamo subito fidati di lui. Professionista di fama internazionale ma soprattutto persona di grande spessore umano che si è messa al servizio del malato spiegandoci semplicemente quello che avremmo dovuto affrontare. La sua umanità e gentilezza le abbiamo potute constatare durante le visite a reparto sia nei confronti di noi pazienti e familiari e sia nei confronti della sua equipe di medici ed infermieri che lo seguono con dedizione e passione. Voglio sottolineare questo aspetto perché è così raro trovare umanità nel rapporto tra medico e paziente e altrettanto difficile incontrare un gruppo di medici professionisti di alto livello così affiatata. Il merito di questo è del dott. Ferilli che è riuscito a creare un team che lavora con passione e senza gelosie alcune: per mio marito è stato importantissimo vedere un clima così sereno prima di affrontare i due interventi chirurgici.

Per noi, la sanità in Umbria funziona, anche se la struttura del Santa Maria di Terni non è così nuova, abbiamo trovato competenza, professionalità e tecnologia. Professionisti capaci e preparati che hanno a disposizione macchinari e sale operatorie all’avanguardia come la nuovissima sala ibrida. Ce lo hanno testimoniato anche pazienti di altre regioni, ricoverati con noi, che avevano scelto proprio questo ospedale per curarsi.

Con queste poche righe vorrei ringraziare pubblicamente la direzione e il personale dell’Azienda Ospedaliera Santa Maria di Terni che nonostante le difficoltà continuano a svolgere il proprio lavoro ma in particolar modo il dott. Fiore Ferilli primario della Chirurgia Vascolare e capo del Dipartimento Cardio Toraco Vascolare e i medici della sua equipe: dott. Raimondo Micheli, dott. Paolo Ottavi, dott. Francesco Grasselli, dott. Paolo Bonanno, dott.ssa Angelica Dante. Ringrazio, anche, la capo sala e il personale infermieristico del reparto di degenza, le infermiere dell’ambulatorio di chirurgia vascolare e il personale del reparto di Terapia Intensiva: tutti hanno dimostrato professionalità e dedizione in quello che fanno.

Spero che questa nostra testimonianza positiva possa contribuire a far tornare a parlare bene della sanità in Umbria che si è sempre distinta per le proprie eccellenze. E’ giusto che chi ha sbagliato paghi ma è scorretto ed ingiusto “fare di tutta l’ erba un fascio” e buttare all’aria ciò che funziona infangando tutto”. 

Assunta Consalvi

share

Commenti

Stampa