Brunello Cucinelli: il mercato questa volta non fa pazzie - Tuttoggi

Brunello Cucinelli: il mercato questa volta non fa pazzie

Redazione

Brunello Cucinelli: il mercato questa volta non fa pazzie

Nella settimana dell'Assemblea con un dividendo di euro 0,30 per azioni il titolo si è mantenuto su buoni livelli
Sab, 04/05/2019 - 09:42

Condividi su:


Brunello Cucinelli: il mercato questa volta non fa pazzie

Questa volta i mercati finanziari non hanno mostrato il loro volto paradossale per cui alla chiusura di un bilancio positivo di un’azienda il suo titolo in Borsa viene “mollato” dagli speculatori e quindi si deprezza perché, per il momento, si è guadagnato abbastanza. Il titolo Brunello Cucinelli Spa ha chiuso la settimana dell’Assemblea a quota 31,84 euro, praticamente in linea con il prezzo dell’apertura delle contrattazioni di mercoledì, giorno successivo all’Assemblea ordinaria degli azionisti, in cui è stato approvato il bilancio di esercizio al 31 dicembre 2018 con un utile di esercizio di euro 52.124.968.

Un utile che l’Assemblea ha così suddiviso. Euro 20.400.000 assegnando agli azionisti un dividendo di euro 0,30 per azione, corrispondente ad un pay-out del 40,2% del risultato di Gruppo. Lo stacco della cedola numero sette avverrà in data 20 maggio con pagamento il 22 maggio. Quanto all’importo di euro 31.724.968, a nuovo mediante imputazione alla riserva di utili.

Nel corso della seduta è stato presentato il bilancio consolidato della Brunello Cucinelli al 31 dicembre 2018 che ha chiuso con ricavi netti pari a 553,0 milioni di euro, in crescita dell’8,1% rispetto a euro 511,7 milioni nel 20172, e un utile netto normalizzato pari a 46,0 milioni di Euro3, in crescita del 9,4% rispetto a 42,1 milioni di euro nell’esercizio 2017.

È stata inoltre presentata la dichiarazione consolidata di carattere non finanziario relativa all’esercizio 2018, predisposta ai sensi degli artt. 3 e 4 del decreto legislativo n. 254 del 2016.
L’Assemblea ha approvato la sezione prima della Relazione sulla remunerazione, redatta dal Consiglio di amministrazione ai sensi dell’art. 123-ter del D. Lgs. 24 febbraio 1998 n. 58, con riferimento alla politica della Società in materia di remunerazione.

Il giorno successivo all’Assemblea dei soci il titolo ha aperto le quotazioni a quota 31,96 euro, per toccare nel corso della giornata il massimo a 32,56 e poi riassestarsi. Il 2 maggio, alla riapertura delle contrattazioni dopo il giorno festivo, il titolo Brunello Cucinelli è sceso ad un minimo di 31,14, per poi risalire, con la chiusura venerdì a 31,84.


Condividi su:


Aggiungi un commento